Quando la politica annaspa, si fa largo la società incivile

GazzaPfFirst_BIG

Nel 150° di Gioachino Rossini cosa ci dovremmo aspettare se non un “crescendo rossiniano” negli arresti e nella demolizione scientifica della speranza?

La Gazza Ladra è esempio certo nel mondo della musica. E qui di gazze, merli, passere, pappagalli, pipistrelli ladri, mi sembra che ce ne siano in abbondanza. E in molti si preparano a finire in rete. Perché questo sta per accadere alla vigilia di una estate che potrebbe essere calda non solo per banali motivi meteorologici.

Alla luce degli attuali avvenimenti,  previsti e prevedibili, forse era opportuno, da parte di Beppe Grillo, quella sera (onestà – onestà; Rodotà – Rodotà) arrivare a Roma e consentire il libero attuarsi di un saggio di cosa sarebbe potuto accadere se si fosse tolto il tappo organizzativo e culturale del M5S.

Quello a cui si assiste è il ben servito di quanto, in modo benemerito, il vertice del MoVimento ritenne opportuno fare per non far degenerare la situazione. Si è dato respiro e credito alla peggiore feccia dell’affarismo (invece di iniziare la resa dei conti) che ha divorato l’Italia e ora si vede come l’orda degli scorpioni/caimani/sorci/pulci vi stanno ripagando di quell’atto civile.

A ore la situazione peggiorerà, sia sul piano giudiziario che politico-culturale e, come abbiamo intitolato il post, quando la politica annaspa si fa largo la società incivile. Se non altro.

Comunque, come scrive con profondità di pensiero Dario Borso, buona domenica perché “domenica è sempre domenica”.

Oreste Grani/Leo Rugens

 

Come abbiamo scritto, alcuni ci hanno dato una mano e li ringraziamo.  Altri, viceversa, sono rimasti indifferenti, pur continuando ad usufruire del nostro servizio.

Evidentemente, e mi riferisco a questi ultimi, ritengono che la richiesta sia un pro forma pleonastico. Così non è. Abbiamo bisogno di segnali di stima (che ci arrivano numerosi) ma anche di piccoli aiuti concreti.

Rinnoviamo l’appello e vediamo cosa succede. 

Mi sono affidato a PayPal  e a un IBAN (IT39O0760103200001035003324) relativo ad un normale conto corrente.

Trovate quindi – a piede dei post – una novità rappresentata dalla richiesta, sistematicamente ripetuta, di sostegno con il possibile l’invio di piccole cifre.

Ci sarà tempo per chiedervi altro. Fuori dagli scherzi, grazie anticipatamente.

Per le piccole cifre abbiamo deciso di prendere soldi da chiunque con le ormai semplici modalità del versamento sulcircuito PayPal usando il nostro indirizzo e-mail:  leorugens2013@gmail.com

la Redazione