Evviva l’ILVA ritrovata! Per il resto ora vediamo

drago

L’ILVA è salva e soprattutto Luigi Di Maio ha saputo affrontare la prima vera difficoltà a carattere strategico ereditata da quei furbacchioni (o altro?) che lo hanno preceduto nel governo della cosa pubblica intesa come “cosa loro”. Non ho scritto che sarà tutto rose e fiori. Non ho detto che non si dovrà elaborare e mettere in moto pensiero complesso. Ho detto che è stato affrontato il Drago Sputafuoco e che non si è arretrati di un centimetro, lancia in resta. Mi andava di postare un evviva e un bravo, io che con Di Maio, a volte, non sono stato tenero.

Da domani entreremo nel merito di quanto è ipotizzabile a sostegno del tema-acciaio, reso possibile da questo comportamento onesto e coraggioso.   

Oreste Grani/Leo Rugens