L’irraggiungibile Matera Capitale europea della cultura 2019 – Un’altra occasione persa (forse) per l’Italia

Pensare che un “terruncello” come Luigi Di Maio non sappia dove sta Matera è una cazzata immane e bene ha fatto a chiedere a Emiliano, Presidente della Regione Puglia, che intenda fare, giacché passa dagli aeroporti, porti, ferrovie e strade della Puglia la via più breve per raggiungere Matera dal resto del mondo, piaccia o non piaccia.

Leo Rugens

wallpaper-sassi

Non se ne abbiano i lucani se non gioisco per la vittoria di Matera quale Capitale europea della cultura per il 2019; son contento per loro e per la bellissima città, ci mancherebbe altro, solo mi chiedo quale sia la ratio della scelta della giuria.

Essere capitale della cultura significa innanzitutto un rilancio per l’economia del territorio e, a caduta, del Paese, ed è condizione necessaria che il luogo sia perlomeno agevolmente raggiungibile, ovvero dotato di comode vie di accesso: porti, aeroporti, ferrovie e autostrade. Possiamo dire che sia il caso di Matera? Certo che no.

Quando alcuni anni fa me ne interessai, compresi che, la rosa dei luoghi da candidare andava ragionata su scala nazionale, ovvero che le città o le aree scelte avrebbero dovuto essere in qualche misura equivalenti, in vista di un beneficio generale per la collettività tutta, non solo per la parte interessata.

Da questo punto di…

View original post 600 altre parole