L’istruzione statale negli USA e la George Washington University

2-george-washington-university-bust-780x439

Forse è ora di immettere in rete un po’ di stimoli (non per fattori di lentezze intestinale) utili a comprendere chi conta nel mondo e con che criteri vanno ricercati i legami tra questo e quello che vi consiglio di non considerare “pari”, parafrasando l’aria verdiana del Rigoletto “questa o quella per me pari sono“. Una mappa, quella che oggi vi proponiamo (anche se ha la forma di un elenco), dove guai a pensare che degli ex alunni si possa fare di tutta un erba un fascio. Spesso è l’errore che si commette quando si pensa o si parla degli USA. Capire, viceversa, che ci si trova di fronte a delle vere fucine di scienza e al tempo di potere politico ed economico (a volte massonico), è fondamentale per riflettere perché, viceversa, dalle nostre parti, scivoliamo sempre più indietro, continuando a ritirarci dall’unico terreno su cui avremmo potuto affermare le nostre ragioni: la cultura accompagnata da una (o più) originale metodologia didattica di apprendimento attivo a perfezionamento del quale ci saremmo potuti dedicare nel solco della grande tradizione formativa che aveva visto, sia pur lontano nel tempo, questo nostro Paese primeggiare.  Trovate a seguire un elenco di nomi di figure in larga parte ai più di voi sconosciute che andrebbero, viceversa, tutte approfondite e studiate per capirne la complessità, sia come singole intellettualità che come appartenenti oggettivamente ad una rete e ad uno stesso tessuto connettivo. L’elenco lo segnala il vostro collega lettore “cuculo vigile” e a lei (è femmina) va il merito. A noi, banalmente, di aver vinto la pigrizia e di essere andati a leggere quanto è a disposizione di tutti. In realtà, come poi si vedrà, la George Washington University ci interessa per più motivi. Come si vedrà.

Mentre vi invito a guardare che eccellenze sfornano realtà private votate alla ultra selezione e al pagamento di super rette, vi aggiungo qualche riga di riflessione su come potrebbe, sempre di più, essere trattata l’educazione scolastica “di Stato”, di base, negli USA.

Pare che l’Istruzione non interessi più a nessuno dei politici che cercano voti negli USA. Fino al presidente Trump, la scuola non è più considerata una cosa che tira. Soprattutto la scuola “statale”. Circola la notizia che, non avendo più fondi, le scuole private il venerdì chiuderanno in modo da risparmiare sui trasporti (quando ci sono), sulle mense (quando ci sono), sui consumi energetici, sui materiali di consumo didattico, sugli stipendi degli insegnanti. Per il grande Paese che ho amato in quanto fu – tra l’altro – il primo al Mondo a portare l’età obbligatorio dell’istruzione a 18 anni, mi sembra che si avvicini uno strana stagione dove l’occasione viene ricondotta solo a chi è ricco. Punto. Mi dicono che ci sono ormai molti bambini che, non mangiando alla mensa scolastica, quel giorno non mangeranno; mi dicono che quel giorno, se non andranno a scuola, probabilmente rimarranno da soli a casa o per strada in attesa dei genitori. Mi sembra che si allontani il ragionamento che Obama fece rispetto alla scuola e alle università e a cui questo marginale blog dedico un post:

Oreste Grani/Leo Rugens

Schermata 2018-09-11 a 19.41.34Schermata 2018-09-11 a 19.41.55Schermata 2018-09-11 a 19.42.30Schermata 2018-09-11 a 19.43.08Schermata 2018-09-11 a 19.43.40Schermata 2018-09-11 a 19.44.12Schermata 2018-09-11 a 19.44.35Schermata 2018-09-11 a 19.45.12Schermata 2018-09-11 a 19.46.03Schermata 2018-09-11 a 19.46.36Schermata 2018-09-11 a 19.47.11Schermata 2018-09-11 a 19.48.03Schermata 2018-09-11 a 19.48.51Schermata 2018-09-11 a 19.49.24Schermata 2018-09-11 a 19.49.49Schermata 2018-09-11 a 19.50.21Schermata 2018-09-11 a 19.50.44Schermata 2018-09-11 a 19.51.12Schermata 2018-09-11 a 19.51.41Schermata 2018-09-11 a 19.52.19Schermata 2018-09-11 a 19.52.40Schermata 2018-09-11 a 19.53.09Schermata 2018-09-11 a 19.53.28Schermata 2018-09-11 a 19.53.52Schermata 2018-09-11 a 19.54.24Schermata 2018-09-11 a 19.55.14Schermata 2018-09-11 a 19.55.46Schermata 2018-09-11 a 19.56.15Schermata 2018-09-11 a 19.56.44Schermata 2018-09-11 a 19.57.13Schermata 2018-09-11 a 19.57.41Schermata 2018-09-11 a 19.58.10Schermata 2018-09-11 a 19.58.38Schermata 2018-09-11 a 19.59.05