Giuseppe De Lutiis va ricordato ed onorato.

Giuseppe De Lutiis2

Alcuni anni addietro, di Giuseppe De Lutiis, storico dell’Intelligence, autore, tra gli altri, di un classico sul tema quale il volume I Servizi Segreti in Italia, Sperling & Kupfer del 2009 (De Lutiis ci lascia il 13 marzo 2017) compare sul mensile Formiche (Anno VII – numero 46 – marzo 2010) un ragionamento sotto il titolo “Illuminare le zone d’ombra” che faceva riferimento all’ipotesi che “…nelle recenti inchieste, emergerebbe un patto che settori dello Stato provarono a stingere, o strinsero, con un settore disponibile della mafia”. Diceva in quella occasione De Lutiis che ancora nel 2010 la domanda è la stessa: “che tipo di legame hanno la trattativa Stato-mafia e l’assassinio di Paolo Borsellino? Un giorno” – si spingeva avanti e dentro De Lutiis – “si potrà affermare che l’una sia stata causa dell’altra?”

Di seguito riporto l’articolo. A questo ragionamento, quasi fosse un omaggio al maestro Giuseppe De Lutiis, pongo io, quasi potessi permettermelo, alcune domande che la Commissione Antimafia che si insedia e che prevede, per dichiarazione onesta e programmatica da parte del suo presidente, il senatore Nicola Morra, un’articolazione proprio dedicata ad approfondire il tema della trattativa Stato-mafia da affidare al Senatore, sempre a cinque stelle, su cui è arrivata durissima la sentenza pochi mesi addietro che condanna uomini delle istituzioni e mafiosi quasi fossero una cosa sola. Le domande sono le stesse che si possono dedurre da un’attenta rilettura di questo articolo che non va considerato, pertanto, in alcun modo datato e superato dagli avvenimenti. Anni in sequenza strettissima pertanto il 1992, 1993 e il fatidico 1994 che segna l’inizio del berlusconismo. Per oggi cominciamo, come chiedeva De Lutiis, ad “illuminare le zone d’ombra”.

Mi auguro, rispettosamente, che questo post di stimolo venga letto sia dal Presidente Morra che dal sen. Giarrusso. Non tanto per quello che di pleonastico posso aver scritto io ma per quello che era implicito già quando De Lutiis scriveva il pezzo su Formiche.

Oreste Grani/Leo Rugens

Schermata 2018-12-12 a 16.48.01Schermata 2018-12-12 a 16.48.22Schermata 2018-12-12 a 16.48.45