Leggete, saccheggiate e sappiatene fare buon uso

Sono io il padre di alcuni ragionamenti (ho perfino le bozze) che altri dicono di aver saputo fare. Fino ad oggi ho lasciato correre per quieto vivere e per rispetto istituzionale. Da oggi quello che riterrò opportuno lo ascriverò a chi di competenza. Per gli altri ci sarà quel che si meriteranno.
In fede, 26 aprile 2019.

Oreste Grani

Leo Rugens

le memorie di un fesso

Qualcuno dei frequentatori più assidui di questo marginale ed ininfluente blog mi ha chiesto di tornare sul testo che dichiaro di aver consegnato personalmente (oggi aggiungo che quella consegna avvenne nel corso di uno dei colloqui che ebbi con il Comandante Vicario, gen. Roberto Santini, presente il colonnello – allora questo era il grado – Oreste Liporace) intitolato “Ubiquità, ovvero la dimensione necessaria di un’Intelligence culturale” e di farlo contestualizzandolo al periodo che va da quando fu pensato ed elaborato (dicembre 2005) a quando ho dovuto frequentare, per i mesi successivi, il Comando Generale dell’Arma e il signor generale. L’ufficiale che mi soprannominò, con arguzia, l’Uomo dai cerchi concentrici.   

Languiva un Governo Berlusconi e alla Difesa c’era il ministro Antonio Martino, l’uomo che non firmò la nomina di Giorgio Piccirillo a Comandante in Capo dell’Arma. Massima aspirazione di carriera per uno che ha indossato gli alamari…

View original post 444 altre parole