Venezuela amore mio! Un’opportunità…

Il 6 maggio 2017 mi auguravo qualcosa. Inutilmente. Forza ragazzi

Leo Rugens

Nel Venezuela militarista post Chavez, colonnello golpista prima di vincere “democraticamente” le elezioni grazie alla sponda/spalla offertagli (avere un contraltare come lui ha fatto la fortuna di uno come Chavez) da quel personaggio da non dimenticare che è stato George W. Bush, ieri sono stati arrestati decine di militari contrarti (ritengo sia stato questo il motivo) al tiranno Nicolás Maduro.

La “caserma” in cui il chavismo aveva trasformato tutto il Venezuela, militarizzandone la vita quotidiana (cittadini venivano progressivamente trasformati in militari), evidentemente comincia a ribellarsi di fronte all’ipotesi della guerra civile che è dietro l’angolo. Nel bel Venezuela come ci siamo permessi di scrivere sin dal 4 gennaio 2013 (DOPO TANTI “AL LUPO…AL LUPO”, QUESTA VOLTA CHAVEZ POTREBBE FARCELA A MORIREFINALMENTE È MORTO HUGO CHAVEZ, PROTETTORE DEI NARCOS E DELL’IRANMILIONI DI VENEZUELANI SOFFRONO SOTTO LA DITTATURA CHAVISTA E, IN TROPPI, IN ITALIA RIMANIAMO INDIFFERENTIVENEZUELA MIO DOVE VUOI…

View original post 901 altre parole