Perché i prossimi non diventino i peggiori anni della vostra vita

IMG_0616

Facciamo pure che si faccia come Salvini (e non solo lui) vuole. Tenete conto che il Parlamento Leghista (vi piace come lo comincio a chiamare?) dovrà anche affrontare la scelta del nuovo Presidente della Repubblica e questa volta non ci saranno “pompieri pentatellati in azione” a sedare gli animi. Al massimo qualche mazziere alla Piscitelli ma non certo autorevole. Anzi pronto, come tutti noi umani, a fare la fine che ha fatto.

Da alcune ore si muove il web. Per ora quello dello sottoscrizioni che lasciano il tempo che trovano. Comunque, mi sembra, che i numeri degli ostili crescano a dismisura. Direte che sono click e che quando si tratterà di dare sostanza ad una guerra civile (vedete che il Vecchio Pansa aveva ragione e Leo Rugens a dargliela?) saranno in pochi a battersi perché la tirannide non prevalga. Potreste avere ragione ma anche torto marcio dal momento che i sondaggi favorevoli a Salvini non tengono volutamente conto dell’apatia astensionistica di oltre il 50% degli aventi diritto al voto. Cavalleria che potrebbe irrompere e fare la differenza. Comunque, come da mesi scrivevamo, hic manebimus optime. In più, diciamola tutta, sempre quelli della cooperazione civile-militare siamo. Sempre quelli che ben sanno che è Mattarella il vero Capo delle Forze Armate. Quel Mattarella che conosce il valore del diritto costituzionale per studi fatti e comportamenti tenuti. E per dolore provato.

Oreste Grani/Leo Rugens