Marzo 2010: “L’inopinato scioglimento anticipato delle Camere fece sì che …” Aldo Giannuli

giannuli

Poche parole: guai a non tenere nella dovuta considerazione lo sforzo che stiamo facendo per farvi riflettere, amici pentastellati. Ed altri. Vi prego, tenendo conto che non sto parlando di me. Leggete cosa scriveva, nel marzo del 2010, Aldo Giannuli e, se non sentite un brivido (nonostante questo caldo) andatevi a buttare spontaneamente dalla Rupe Tarpea.

Cogliete le analogie e ricollegatele cortesemente al pezzo dedicato allo stimolo di De Lutiis che ho appena postato. Come vedete, entrambi gli autori che ho scelto e che all’epoca Paolo Messa, ideatore e spinta propulsiva di Formiche, aveva saputo affiancare e coinvolgere nel ragionamento (addirittura nell’impaginato i pezzi erano a seguire) si intendono della necessaria intelligenza dello Stato. Quando c’è.

Oreste Grani/Leo Rugens

Countdown 1987. Non fu un complotto. Non fu un caso - giannuliCountdown 1987. Non fu un complotto. Non fu un caso - giannuli 1Countdown 1987. Non fu un complotto. Non fu un caso - giannuli 2Countdown 1987. Non fu un complotto. Non fu un caso - giannuli 3Countdown 1987. Non fu un complotto. Non fu un caso - giannuli 4