Un nuovo Triangolo delle Bermuda finanziario e criminale?

triangolo

Ho scritto qualche ora addietro: “L’Italia è un Paese unico, atipico, importante per cultura millenaria ma, va sempre ricordato, nei suoi confini, vivono altri due Stati, semplici come abitanti e superficie, ma densi di tradizioni e retaggi culturali: lo Stato Vaticano (poco più di 1.000 abitanti) e la Repubblica di San Marino, con i suoi 33.000. Entrambi biricchini e pasticcioni quando si tratta di sterco del Diavolo.” ma mai avrei pensato (Pinocchio bugiardone!) che, dopo poche ore, mi sarei dovuto interessare di uno scandalo “gemello/simile” nell’altro Stato che convive nei confini italiani disegnando un triangolo pericolosissimo che quello del Bermuda gli fa un baffo. Italia, San Marino e Stato Vaticano nuovamente tentati di non perdere del tutto antichi vizi di malaffare, riciclaggio, business e disponibilità per ogni sorta di organizzazione criminale o terroristica che sia? Ho scritto che anche in Italia ci sono nuovamente di queste tentazioni. Per capire se Leo si sbaglia basterà aspettare fiduciosi.

Oreste Grani/Leo Rugens

Schermata 2019-10-02 a 19.26.21Schermata 2019-10-02 a 19.26.41Schermata 2019-10-02 a 19.27.03Schermata 2019-10-02 a 19.27.27Schermata 2019-10-02 a 19.27.55



COSA ACCADE ALL’OMBRA DEL TITANO (RSM)?

RSMARINO

Ho scritto Titano ma potrei aver scritto, con un refuso, “Titanio” e, preso atto di cosa si dica dentro e fuori le istituzioni della più antica repubblica del Mondo (bancali di euro, taglio 500, provenienti da ricchi iraniani – direi ricchissimi, se non straricchi – trasportati con un camion, quasi fosse l’ennesima bufala/leggenda o ballon d’essay), non essermi allontanato, scrivendo di Titanio, di troppo da una qualche possibile verità, ad oggi ancora oscura ma, in fin dei conti, non troppo incredibile, vista la condizione di “bisogno” in cui versa la Serenissima e il tasso di spregiudicatezza che potrebbe connotare la dirigenza politica e amministrativo-finanziaria che controlla le banche da quelle parti.

O ovunque nel mondo?

Direi che questo post potrebbe andare, se esistesse, sotto la rubrica “Perché con la più antica Repubblica del Mondo“.

Anzi, mentre ascolto video, leggo carte, esamino schemi, mi dico che è mio dovere/diritto intervenire, pur nella notoria marginalità e ininfluenza di questo blog, su quanto accade a San Marino, Stato incluso, non va mai dimenticato, nel nostro territorio nazionale. Ufficialmente altro dall’Italia ma, senza ipocrisia, come consiglio di fare, da considerare una sola cosa con l’Italietta. Senza che i sammarinesi si incazzino troppo. Anche perché così, da sempre, la RSM viene considerata da altri e, tra gli altri, ci metto i servizi segreti di mezzo mondo (in realtà di tutto il pianeta), e le maggiori organizzazioni criminali. A cominciare dalle nostrane. I due Stati vanno considerati considerati organici e strettamente interdipendenti.

Certamente le logge massoniche, insediate dentro e fuori i mini-confini, a partire da quelle riminesi, non disdegnando quelle ravennate, aretine, senesi.  Schermata 2019-10-01 a 09.53.16

Nel pezzo, sento il diritto/dovere di fare alcune affermazioni di principio usando parole di altri (ed ecco, mi raccomando, l’attenzione ai video), sempre comunque attinenti a situazioni delicatissime che non si possono continuare a ignorare e che, basterebbe volerlo, potrebbero essere portate in piena luce.

Come sarebbe arrivato il tempo di fare per ogni cosa che riguardi anche la nostra di Repubblica. Mai, comunque, come in queste ore, bisognerebbe rafforzare sinergie e incrociare informazioni tra le due realtà statuali da considerare simbiotiche.

Non mi sembra che sia così e pertanto io ci provo in spirito doverosamnete sussidiartio a quello dello Stato  che sembra sonnecchiare.

Io ci provo e vediamo se mi faccio nuovi nemici o se snidiamo le tarantole.

Peccato che, come sapete, scriva proprio male-male altrimenti a quanto accade in questa nostra Italia (l’indifferenza?) e, ancora di più, nella più antica Repubblica del Mondo, varrebbe la pena di dedicare fiumi di inchiostro elettronico. Comunque, proverò a non distrarmi, a non girare la testa verso altro, come temo alcuni nostri connazionali, (così mi risulta), sia pur avvertiti per tempo e in modo circostanziato, pare abbiano fatto.  Nostri connazionali apicali nelle loro delicate mansioni.

Certamente, partendo dal nostro Paese, pur meraviglioso e celebrato per natura e storia, è arrivato il tempo di accendere alcuni “occhi di bue investigativi” sul Monte Titano.

L’Italia è un Paese unico, atipico, importante per cultura millenaria ma, va sempre ricordato, nei suoi confini, vivono altri due Stati, semplici come abitanti e superficie, ma densi di tradizioni e retaggi culturali: lo Stato Vaticano (poco più di 1.000 abitanti) e la Repubblica di San Marino, con i suoi 33.000. Entrambi biricchini e pasticcioni quando si tratta di sterco del Diavolo.

 

Schermata 2019-10-01 a 10.03.03Schermata 2019-10-01 a 10.05.45Schermata 2019-10-01 a 10.07.55

Mentre lo Stato Vaticano è una teocrazia (organizzazione dove chi comanda lo fa in nome di un Dio), nella Serenissima Repubblica di San Marino si comanda, “a turno” (anche da loro tra poco si va a votare) ma in nome del popolo sovrano e con una formula simil-democratica, a volte perfino difficile da essere interpretata. In realtà la partitocrazia (con annessa l’amica corruzione) è forte e ha tradizioni radicate e documentate (nessuno si offenda) anche da quelle parti. Se non di più che in Italia. San Marino è uno Stato piccolo ma che non si fa mancare nulla in termini di scandali, risse elettoralistiche e di potere. E da decenni.

Leggete, vedete, ascoltate perché questo post vuole essere l’incipit di un percorso che, lo abbiamo unanimemente deciso, sarà di massima attenzione al groviglio bituminoso criminale-massonico che si intravede all’ombra del Titano, considerando questa doverosa attenzione, questione di Sicurezza Nazionale.

E sapete che se usiamo questa formula non solo ci sono validissimi motivi, ma non ci fermeremo e non ci faremo intimidire da nessuno.

L’indifferenza passata, viceversa, se ci fosse stata da parte di qualcuno e se si perpetuasse, la definiremmo, complicità. Terza via non è data.

Oreste Grani/Leo Rugens   

Schermata 2019-10-01 a 10.34.58

VEDI IL VIDEO

Schermata 2019-10-01 a 10.30.40

VEDI IL VIDEO

 

Oreste Grani/Leo Rugens e la redazione tutta (e noi non siamo dislocati ad Imola).

Se vi venisse in mente di consigliarci di farci i cazzi nostri, informatevi opportunamente e preparatevi. Hic Manebimus Optime fedeli al nostro dovere e piacere.

CONTINUA.