Matteo Renzi, la sua Open e i renziani “generosi” sotto la lente della GDF

renzi__il_suo_guru

Ieri, in piena influenza e congiuntivite, mi sono dovuto recare fuori Roma e durante una conversazione intercorsa con un esperto e lungimirante uomo di legge, ragionando a proposito di Matteo Renzi e del suo peso politico residuo, mi sono scoperto aver alluso per il leader di una Italia che dovrebbe essere Viva imminenti difficoltà giudiziarie. Erano ragionamenti teorici e non altro. Lo giuro. Questa mattina, in 11 città, la GdF ha fatto oculate perquisizioni in sedi della OPEN e di professionisti vicini alla Fondazione che organizza/finanzia la Leopolda. Renzi se la ride. Forse sa che è tutto a posto e che i finanzieri stanno “pestando acqua in un mortaio”. Oppure potrebbero trovare qualcosa. Comunque: Renzi, stai sereno! Tu e quelli che si fanno, ogni giorno di più, renziani.

Oreste Grani/Leo Rugens lo iettatore.

P.S.

Questo post è dedicato all’amico con cui ieri conversavo e che colgo l’occasione per ringraziare per le attenzioni che, come al solito, mi ha dedicato: la febbre e il malessere deve aver favorito la preveggenza (che in parte possiedo). Niente informazioni riservate quindi trattate con superficialità, ma ciò che non poteva non accadere. Accertamenti ipotizzati quindi e accaduti con una tempestività che stupisce anche me.  A volte le cose accadono quando devono. Questa deve essere una di quelle.