Gatti senza padrone

steeve-mac-queen-and-his-cat-1520931470_b

 

Quarantaquattro gatti

10° Zecchino d’Oro 1968

Nella cantina di un palazzone
Tutti i gattini senza padrone
Organizzarono una riunione
Per precisare la situazione
Quarantaquattro gatti
In fila per sei col resto di due
Si unirono compatti
In fila per sei col resto di due
Coi baffi allineati
In fila per sei col resto di due
Le code attorcigliate
In fila per sei col resto di due
Sei per sette quarantadue
Più due quarantaquattro
Loro chiedevano a tutti i bambini
Che sono amici di tutti i gattini
Un pasto al giorno e all’occasione
Poter dormire sulle poltrone
Quarantaquattro gatti
In fila per sei col resto di due
Si unirono compatti
In fila per sei col resto di due
Coi baffi allineati
In fila per sei col resto di due
Le code attorcigliate
In fila per sei col resto di due
Sei per sette quarantadue
Più due quarantaquattro
Naturalmente tutti i bambini
Tutte le code potevan tirare
Ogni momento e a loro piacere
Con tutti quanti giocherellare
Quarantaquattro gatti
In fila per sei col resto di due
Si unirono compatti
In fila per sei col resto di due
Coi baffi allineati
In fila per sei col resto di due
Le code attorcigliate
In fila per sei col resto di due
Sei per sette quarantadue
Più due quarantaquattro
Quando alla fine della riunione
Fu definita la situazione
Andò in giardino tutto il plotone
Di quei gattini senza padrone
Quarantaquattro gatti
In fila per sei col resto di due
Marciarono compatti
In fila per sei col resto di due
Coi baffi allineati
In fila per sei col resto di due
Le code dritte dritte
In fila per sei col resto di due
Quarantaquattro gatti
In fila per sei col resto di due
Marciarono compatti
In fila per sei col resto di due
Coi baffi allineati
In fila per sei col resto di due
Le code dritte dritte
In fila per sei col resto di due
Col resto di due