La feccia si è presa i brandelli. Sarà legittimo trattarli da pendagli da forca

Quello che è accaduto (le nomine nottetempo con i cadaveri di migliaia di cittadini senza onesta sepoltura) non dovrà essere dimenticato. La feccia è venuta allo scoperto è ha mostrato a che razza di teppisti della politica siamo affidati. Paolo Mieli dice, forte del potere che ha (ma davanti a questa teppaglia tracotante i Mieli contano qualcosa?) alcune cose che sottoscrivo. Lui sa scrivere ed io notoriamente poco o niente ma questa volta sono d’accordo con lui. E per farlo banalmente riproduco il suo pezzo. Posso solo aggiungere che quanto accaduto (cioè è come se ci fosse stata una profanazione dei cimiteri) va “vendicato”.

Oreste Grani/Leo Rugens