Di chi è il vento?

Da qualche tempo, da ingenuotto, ho cominciato a chiedere di chi sia il vento. L’energia – come sapete – è uno di quei temi di cui tutti parlano ma che pochi sarebbero in grado di definire. Ancora meno sono coloro che potrebbero dimostrare di conoscere cifre fondamentali utili ai ragionamenti sul futuro dell’energia e di alcune forme di energia. Pochissimi sanno come stiano le cose nel proprio Paese e negli altri. Quasi nessuno sa chi si fa padrone di questi business e che razza di ambienti spietati si muovono intorno a queste opportunità.

Per avvicinarsi ad un tale mondo degli affari che, come vedrete, appare subito estremamente complesso, consiglio, ad esempio, di mettere mano alla cronologia (in realtà è legata al “Caso Mozura“) che segue. Così invece di fare qualche chiacchiera “al vento” vediamo se è arrivato il tempo di fare fatti. Sicuramente può essere utile a vigilare, per quel che potremo, sul business che in troppi ambirebbero mettersi a fare convinti di potersi prendere, dopo l’acqua, anche il vento.

Oreste Grani/Leo Rugens