Clemente Mastella e Oreste Grani sono d’accordo! 

Lo sanno ormai anche i paracarri (in realtà per ora non sono neanche questo tendendo ad essere nulla ) che iniettare in tempi ravvicinati quelli che impropriamente vengono definiti vaccini, potrebbe generare un abbassamento delle difese immunologiche che, naturalmente, quell’individuo avrebbe sviluppato. Per la prima volta nella mia vita, se non si fa chiarezza su questa già tanto controversa materia, sarò d’accordo con Clemente Mastella, sindaco di Benevento, sannita come me, trivaccinato come me: la quarta dose non ce la faremo somministrare. Eppure siamo stati fino ad oggi disciplinati. Ho addosso tre fiale di Pfiser, due vaccini “stagionali”, il bipolmonare una tantum per tutta la vita. Sono inoltre uno che, incazzato nero, non può non ricordare di aver lanciato l’allarme, anni addietro, che il Pianeta si sarebbe potuto trovare in questa contingenza. La notizia quindi che in un atipico gemellaggio, Clemente Mastella (lui) e Oreste Grani (cioè nessuno), non  non non si faranno la quarta dose se non si fa chiarezza su come stanno realmente le cose. E, questo è solo Grani/Leo Rugens che lo chiede, non si capisce chi fattura e quanto. 
Oreste Grani/Leo Rugens