Gennaro Migliore non fa la fila neanche per rendere omaggio a David Sassoli

David Sassoli, giornalista

L’onorevole Gennaro Migliore, per chi non lo sapesse, è laureato  in fisica ed è dotato da madre natura di un fisicaccio. Come si diceva un tempo, è un “armadio”. Giovane quindi e ben piantato non gli sarebbe pesato fare la fila come noi comuni cittadini (alcuni come me anziani e malandati), almeno in occasione della camera ardente allestita in Campidoglio per onorare David Sassoli.  Scrivo questo perché, verso la mezza, questa mattina, eravamo in molti in fila, in silenzioso e costumato raccoglimento, quando Migliore (ed altri parlamentari che per amor di patria non nomino) ha saltato la fila ed andato a rendere omaggio alla salma. Perché, per chi non lo sapesse, si va in questo spirito in visita in “camera ardente”. Se anche, sbagliando (Migliore non è il Capo dello Stato o il Premier), il cerimoniale del Sindaco lo ha invitato a scavalcare la fila dei semplici cittadini, Migliore avrebbe dovuto rifiutare la pacchiana procedura e avrebbe dovuto, cittadino tra i cittadini,  aspettare il suo turno. Almeno per onorare un morto. Se non fossi stato presente (sono uno degli scavalcati) e me lo avessero raccontato, devo dirvi che avrei stentato a credere che anche davanti al dolore siamo considerati diversi.
Oreste Grani/Leo Rugens sempre più perplesso

il Migliore