L’indifferenza che va sconfitta. Subito

Se non ci fossero alcuni che riescono (bravi bravi bravi) ogni tanto a difendere gli ultimi, questi sarebbero ormai nel tritacarne dell’usura o della vita senza dignità.
Leggete e riflettete sul fatto che duecentomila pensionati sono pignorati per debiti. Mi dicono che spesso l’esposizione è dovuta a spese di condominio che non  sono potute pagare e che le società che ormai amministrano i palazzi fanno immediatamenti gli atti.
Oltre ai generi alimentari e i loro folli rincari anche questa dei pensionati pignorati è l’indice di tempi dove alcune élite scelgono l’indifferenza come strada maestra.
L’indifferenza al dolore degli ultimi.
Vediamo di fermarci sull’orlo del baratro.

Oreste Grani/Leo Rugens