Sarà il governo del malaffare per eccellenza? Potrebbe essere che siano battuti tutti i record


Mi sembra che nelle parole e in alcune azioni (la scelta degli uomini e delle donne di un governo come vogliamo chiamarle se non azioni?) non ci sia l’anticamera di una concordia nazionale a cui viceversa a parole sembra aspirare la signora al comando del Paese/Nazione. Intanto per il semplice motivo oggettivissimo che ho provato a ricordare nel post GIORGIA MELONI, PER ORA, CAPESSA DI UNA MINORANZA DI ITALIANI e cioè che Fratelli d’Italia rappresenta una minoranza fragile in termini di numeri assoluti. Direte che in democrazia funziona così.

Ma io non scrivo di democrazia. Intanto perché sono una schiappa su un argomento vasto e articolato e poi perché sono, eventualmente, interessato a trovare formule e argomenti utili a un intero (quindi non minoranze organizzate come potrebbero essere i dirigenti di Fratelli d’Italia) popolo in cammino. Almeno a quella parte (i tre quarti?) di questo nostro popolo che ha ben altri problemi quotidiani che pensare al tetto dei contanti da poter usare/detenere liberamente. Si parla di 10.000,00 euro. In questo momento 10.000,00 euro i tre-quarti degli italiani non li hanno a disposizione per decidere liberamente se usarli con un assegno circolare intestato o in mazzette ritirate in banca. 10.000,00 euro sono di più di 8.710,00 che sarebbe la soglia che molti raggiungono, in un anno, in un anno, in un anno, per campare! Acquisto di carta igienica compresa. 

10.000,00 euro è invece, para para, la cifra (è stato provato) passata da tale Roberto Rosso di Fratelli d’italia ad esponenti ‘Ndranghetisti (vedi CHI È/ERA ROBERTO ROSSO CITATO IN REPORT TRASMISSIONE CHE TANTO HA FATTO INCAZZARE GIORGIA MELONI?) perché gli procurassero voti. In molti processi per voto di scambio compaiono cifre simili o multipli di questa soglia. Questa soglia serve pertanto a perpetuare il sistema corruttivo. L’evasione fiscale è altro e a uno marginale e ininfluente blogger, in questo post, interessa poco o niente. Ci sarà tempo.

Per ora fermiamoci a Roberto Rosso e alla necessità di comprare voti. Fermiamoci, signora Meloni, a Rosso e alla sua appartenenza a Fratelli d’Italia. Andiamo avanti. Se proprio dobbiamo porci il problema dei contanti tenente conto che tutte (ho scritto tutte) le attività criminali contestate ai signori arrestati ieri (vedi in coda al post) in vari comuni d’Italia necessitano di contanti a cominciare dall’acquisto dei voti che non si possono pagare lasciando traccia elettronica. Così come gli stupefacenti, le armi per ammazzare le persone, il saldo di partite a carte o una notte di sesso spinto.

I contanti servono ai criminali e ai politici che vogliono avvalersi dei servizi di quei criminali. Il resto sono chiacchiere senza neanche distintivo. Comunque, se il buon giorno si vede dal mattino, questa storia dei contanti non lascia adito a dubbi: sarà il governo del malaffare per eccellenza.

Oreste Grani/Leo Rugens

CHI È/ERA ROBERTO ROSSO CITATO IN REPORT TRASMISSIONE CHE TANTO HA FATTO INCAZZARE GIORGIA MELONI?

Chi fosse Roberto Rosso (e non nella versione realistica ma semplicistica che da alcuni giorni è nota al grande pubblico di Report) ve ne potevate fare un’idea sin dal 20 dicembre 2019 leggendo…Continua a leggere →