L’inflazione oltre il 3%? Direi che per i poveri cristi si mette male, molto male

Un anno addietro. Facile previsione. Adesso viene il difficile. Soprasttutto quando spererete di essere difesi dai “soldati” ceh senza soldi saranno incazzati neri. Con voi. O.G.

Leo Rugens

Quindi, non potendolo certo nascondere, ormai è ufficiale: i prezzi dei beni di prima necessità aumentano di mese in mese. Vuol dire che i poveri diventano sempre più poveri. Rapidamente, perché l’inflazione corre. L’inflazione è (anche altro ma la materia si complicherebbe troppo) l’aumento generalizzato e prolungato dei prezzi che porta alla diminuzione del potere d’acquisto della moneta: un euro vale di meno. Inflazione etimologicamente dal latino inflatio, è sostanzialmente una “gonfiatura” dei prezzi sui prodotti che qualcuno compra e vende ad altri. Mi interessa l’aumento dei prodotti agricoli perché la gente, per ora, mangia quelli. L’inflazione dei prezzi in agricoltura e annessi si chiama agflazione ma nessuno la chiama così.

Torno a spiegare a prova di cretino (sarei io): se aumentano i prezzi e rimangono costanti i redditi, con i soldi che avete a disposizione comprate meno cose. Se uno è cicciottello può essere…

View original post 374 altre parole