Archivio categoria: Fonti aperte

Il “Fatto” alla prova dei soldi dell’ENI

“Non sono riuscito a far pubblicare [a suon di euro] un instant book  sulla vicenda Shalabayeva; nessun editore l’ha accettato.” Con la pazienza di un sarto che cuce un prezioso abito di nozze,… Continua a leggere

Marx filosofo del XXI secolo “cinese”

BERLINO – Il bicentenario della nascita di Karl Marx, che la Germania festeggerà il prossimo 5 maggio a Treviri con lo svelamento di una statua dalle dimensioni mastodontiche, inorgoglisce i cinesi più ancora… Continua a leggere

Grane e grano kazako, qui ci vuole il Garagista per capire cosa succede

  Osservo che il Kazakhstan non ha sbocco al mare, quindi quel grano ha viaggiato parecchio prima di essere imbarcato passando chissà da dove. Da giorni monitoravo la vicenda e ora ne so… Continua a leggere

Sgarbi sindaco di Sutri?

La pittura è pratica umana antichissima e, pare, conosciuta anche dai cari estinti Neanderthal. Da secoli, poi, chi non dipinge si scervella per distinguere un buon pittore da un imbianchino (con il rispetto… Continua a leggere

Sabina Began tra perdizione e redenzione

Che fine ha fatto l’Ape regina? Mi sono dedicata allo studio. Dopo il processo, sono andata in Malesia per studiare il Corano, i Profeti e la lingua araba. Il Corano mi ha aiutata… Continua a leggere

“Tutto ciò che è inutile è significativo” soprattutto se si nasconde tra i cespugli

16 novembre 2016 Ancona Giovanni Spinosa è il nuovo presidente del Tribunale Molisano, sessantadue anni, arriva da Teramo dove ha ricoperto lo stesso incarico con risultati eccellenti. In magistratura da 25 anni Spinosa,… Continua a leggere

Gas nobili / uomini ignobili

 Ibergekumene tsores iz gut tsu dertseyln. (È bello raccontare i guai passati) Così inizia Il sistema periodico di Primo Levi, a partire dalla citazione in Yiddish. Da giorni si fa un gran parlare di gas utilizzato… Continua a leggere

Il misterioso “morbo di Putin” che uccide i giornalisti

  Ero giovane quando incominciò a diffondersi una malattia che non dava scampo: l’AIDS. Da adulta mi sono imbattuta nel “morbo della mucca pazza” e in non so quante “aviarie”. Oggi dovrei spaventarmi… Continua a leggere

Sta girando il vento e Giuseppe Gennuso ora lo sa

Giuseppe Gennuso è uno degli uomini più ricchi della Sicilia anche grazie alle sale bingo che possiede. Messo nel mirino da Paolo Borrometi, oggi avrà il tempo, se già non lo ha fatto,… Continua a leggere

Ave, Xi Jinping!

Con l’assunzione della dittatura a vita diede inizio a un processo di radicale riforma della società e del governo, riorganizzando e centralizzando la burocrazia repubblicana. Il suo operato provocò la reazione dei conservatori,… Continua a leggere

Richiesta di sostegno

Da sempre penso che, chiedere aiuto, sia segno di virilità, cioè di forza. Pertanto, ogni volta che qualcuno me lo ha chiesto, negli anni in cui potevo, agivo. Se avete letto ciò che è… Continua a leggere

Una avances

  Questo Castif mi piace. Leo Rugens non ha alcuna capacità di spesa se non i 20 dollari l’anno che un amico mi paga perché non butti la spugna dando soddisfazione ai miei… Continua a leggere

Perché le calciatrici fanno bene a scioperare – Castif

Un lettore di Leo Rugens, Federico Castiglioni (castif) – Il Comitato centrale, imbattutosi nel blog ci ha lasciato una traccia che abbiamo seguito, trovando pensieri e ragionamenti alti su un argomento che più… Continua a leggere

In morte di un terrorista assassino – Perché fu ucciso Vittorio Arrigoni?

  AVVERTENZA: dato il contenuto del post non sarà tollerato qualunque commento razzista o infamante nei confronti di un italiano morto ammazzato senza movente né qualsiasi accusa di simpatia per il terrorismo palestinese… Continua a leggere

Se dopo gli assalti con i fucili automatici e gli esplosivi, l’ISIS passa ad attacchi informatici, la vicenda si mette male

Gratis (anche se detesto questa parola) metto in rete considerazioni senza pretesa alcuna che possano essere risolutive rispetto al comportamento aggressivo che strutture politico-militari (quali ad esempio l’ISIS), in questo momento, attuano. La… Continua a leggere

“Quanto si guadagna…” “Claudia Gioia” o “Corrado Lanino”… Leo Rugens è primo o quasi primo!

  Come abbiamo avuto modo di segnalare altre volte, siamo semplici nella nostra condizione umana e soprattutto finanziaria (nel senso che chi di dovere, quando ci ha diffamato, ci ha messo scientemente sul… Continua a leggere

La sinistra golpista tenta di scardinare il M5S al Livorno con i rifiuti: No pasaran!

In molti casi la gente vota il Movimento 5 Stelle perché l’amministrazione precedente, e quando dico precedente mi riferisco almeno agli scorsi 20 anni, ha fatto PENA. Ha lasciato buchi di bilancio, ha… Continua a leggere

Shalabayeva, la Regina, da scacco ad Alfano

  Asta per il sottosuolo kazako 26NOV2015 BY ANNA LOTTI KAZAKHSTAN – Astana 26/11/2015. Il ministero per gli Investimenti e lo Sviluppo del Kazakhstan terrà, a dicembre, una terza gara d’appalto per i… Continua a leggere

Figli di una SPECTRE minore

  “Il premier Manuel Valls nel 2012 ha rifiutato una lista dei jihadisti francesi in Siria”.  A sostenerlo è Bernard Squarcini, ex responsabile dei servizi segreti interni (Dgsi), che… ha rivelato di essere stato… Continua a leggere

“Ha detto lo psichiatra che devo farti divertire. Lunedì Negroni fino alla morte”

  Chaouqui: “Senti scrive ora che vai a San Sosti (il paese in Calabria di cui è originaria) mia mamma ti porta da Silvana… è perfetta, ed è una mia cugina, così può… Continua a leggere

La Famiglia Macrì, passo dopo passo, è arrivata ai vertici dell’Argentina

  Questo blog quando in passato ha parlato di Argentina e lo ha fatto, principalmente, facendo ricorso a una vecchia storia che non poteva, prima o poi, non divenire la chiave sostanziale della… Continua a leggere

Cosa divide realmente la Russia di Putin dalla Turchia di Erdogan?

E due! Da quando Putin è stato dichiarato, dalla rivista Forbes, l’uomo più potente della Terra, gli hanno abbattuto due aerei, uno con civili a bordo (donne e bambini compresi) e il 23… Continua a leggere

Ubiquità ovvero la dimensione necessaria di un’Intelligence culturale

Dice il maestro Noam Chomsky inoltrandosi sul terreno a lui consono della razionalità e irrazionalità che connotano la comunicazione politica che l’eminente teologo e critico di politica estera, ai suoi tempi definito addirittura… Continua a leggere

Qualcuno nel lontano Qatar si è accorto di noi

Finalmente, nel Qatar, (grazie grande, universale, intelligente amica rete!), qualcuno si è accorto di cosa pensiamo dei loro dirigenti politici e degli spregiudicati  uomini d’affari italiani che con loro trescano. Finalmente le incursioni… Continua a leggere

17 su 21 scarcerati. Si mormora che fossero o innocenti o infiltrati di paesi terzi. Comunque, una figura barbina

Non posso credere ai miei occhi e alle mie stanche orecchie: 17 su 21 fermati/arrestandi sospetti terroristi ipotizzati tra quei cattivoni dei seguaci del Califfaccio, sono stati, dopo poche ore (ritengo anche accompagnati… Continua a leggere

I sistemi attivi ad intelligenza distribuita e come evitare che i cretini e i disonesti ne traggano vantaggio

In una memorabile puntata di una trasmissione televisiva ben chiamata “Pinocchio” (opera letteraria, solo apparentemente per ragazzi, metaforica viceversa di quel viaggio iniziatico che è la vita e del lavoro latomistico che, da… Continua a leggere

Un piazzista al comando del Governo e dei Servizi – Aiuto!

  Webcam intelligenti per identificare i sospetti: il piano del governo per il Giubileo Si pensa a un sistema di telecamere collegate con le banche dati: “Non serve bloccare frontiere questa sfida si… Continua a leggere

Post dedicato ad “Anonymous” e ad una intellettuale che sembra ignorare la grazia implicita nell’anonimato

“Lo sapevano già Platone ed Aristotele: la società democratica è anonima. E da questo anonimato trae tanto la sua forza che la sua debolezza. L’anonimato è ciò che costituisce la massa in luogo della… Continua a leggere

Tra poche ore l’ibrido Crozza/Alice ci accompagnerà nel consueto/straordinario Paese delle Meraviglie

Questa sera, sulla La7, arriva, di conforto all’orrore delle ultime giornate, il Paese delle Meraviglie, spettacolo televisivo interpretato dal geniale ibrido (se stesso e cento altri) Maurizio Crozza. Martedì sera, quale spalla e… Continua a leggere

Altro che tecnologia e censura, un bel muro di cemento e passa la paura

  La barriera di separazione israeliana (in ebraico: גדר ההפרדה, o חומת ההפרדה, od anche גדר הביטחון, rispettivamente “barriera di separazione”, “muro di separazione”; in arabo: جدار إسرائيلي عازل‎, “barriera di separazione israeliana”)… Continua a leggere

La signorilità intellettuale del lettore Guida ci spinge a tornare sull’argomento Gioele Magaldi e sua attendibilità

Ci siamo permessi di leggere tra le righe indirizzateci alcune ore fa bonariamente da un affezionato lettore sia pur critico verso una nostra eccessiva disponibilità a dare credito alle ricerche effettuate dal troppo… Continua a leggere

Uzi o coltello?

  Si è educati a una difesa che deforma i difensori e ciò che essi difendono H. Marcuse   According to initial details, a Palestinian motorist armed with an Uzi submachine gun opened… Continua a leggere

In risposta ad un cortese invito a lasciar perdere di ragionare di cose (la Massoneria) di cui evidentemente sono profano

Ricevo e, come mia abitudine, rendo non solo pubblico il commento critico ma provo ad ottenere quel grado ulteriore di attenzione da parte del lettore civile e garbato che mi consentano di continuare… Continua a leggere

Perché in Bangladesh stanno dando la caccia agli italiani?

  19 NOVEMBRE 2915 ORE 15:30 ARRIVA LA RIVENDICAZIONE PER ATTACCO A PIERO PAROLAI E ANCORA UNA VOLTA SI TRATTA DELL’ISIS. SENZA ALCUN FORSE, DIONISIA HA MESSO IN EVIDENZA UN’ANOMALIA CHE VA CAPITA… Continua a leggere

Sicurezza e meritocrazia, legame inscindibile

Due voli Air France sono stati “dirottati” non da terroristi ma scaltri “nemici” fattisi telefonata anonima o soffiata artatamente costruita. Due voli dirottati da disinformazione di chi usa tutti i mezzi per aumentare… Continua a leggere

La Massoneria – a prescindere dall’Italia – esiste e non deve essere sottovalutata. Nel bene o nel male

Il Califfo Abu Bakr Al-Baghdadi è massone (questa affermazione compare, tra il serio e il faceto, in prima pagina del Il Fatto Quotidiano di ieri, 18 novembre 2015) e, per ammissione di Hillary… Continua a leggere

Pugnalato a Marsiglia un professore ebreo da fanatici fabbricanti di terrore che si dichiarano seguaci dell’ISIS

Questa pagina scritta da Jean-Jacques Servan-Schreiber nel lontano/vicino 1988, mentre era a Gerusalemme non può essere sospettata di alcuna inimicizia nei confronti del popolo ebraico. Dice in altro momento delle sue riflessioni Schreiber:… Continua a leggere

In Nigeria 32 morti e 80 feriti per l’ennesimo attentato di Boko Haram

  Boko Haram, pur avendo una sua identità specifica, è organico e sinergico a quanto l’ISIS proclama. La Nigeria è paese forse più complesso di come i giornalisti italiani lo descrivono e ritengo… Continua a leggere

Sedriano, prostitute no ‘ndrangheta sì – Il sindaco-maresciallo avrà molto da fare

12.11. ilfattoquotidiano.it Una lettera di rinuncia alla candidatura a Sedriano, primo comune lombardo sciolto per mafia. Dopo il caso sollevato da ilfattoquotidiano.it sul candidato M5S Gabriele Panetta in rapporti (lui dice “solo di… Continua a leggere

Vogliamo nomi e cognomi di chi traffica con: Qatar, Kuwait, Arabia Saudita e altri emiri in ordine sparso

Il petrolio per l’Isis è un’arma spuntata Leonardo Maugeri Tra i tanti interrogativi sollevati dalla nuova ondata di terrore orchestrata dall’Isis ve n’è uno che riguarda l’apparente rischio che corrono intere aree petrolifere… Continua a leggere

Il buon giorno si vede dal mattino – Angelo Cipriani nuovo sindaco 5 stelle di Sedriano

La miscela esplosiva tra un cittadino onesto di professione maresciallo della GDF e l’approccio onesto, trasparente, costruttivo alla politica del M5S ha fatto il risultato che suona lo squillo di tromba alla politica nazionale… Continua a leggere

I mastini [veneto-casalesi] della guerra alla conquista della Somalia

Ordinerà “Strage” e sguinzaglierà i mastini della guerra. Shakespeare, Giulio Cesare, III, I Certo, certo. Ma siamo un paese [l’Italia] più sicuro anche perché c’è una parte del paese che è in mano alla criminalità organizzata, in… Continua a leggere

350.000 accessi li festeggio, in queste ore cupe, con un omaggio ed un incitamento ai rappresentanti nel Copasir del M5S

128 morti, 250 feriti di cui 99 gravissimi: un obiettivo catastrofico raggiunto con relativa facilità e con poche perdite (sono solo sette i terroristi uccisi), negli attacchi simultanei. Forse dobbiamo porci il problema… Continua a leggere

Ci mancava anche Dorina Bianchi a spiegarci come si affrontano quei cattivacci dei servi dei sauditi? Come si vede l’ora è gravissima

L’indice di come stia messo il Paese è dato dal fatto che questa mattina a sproloquiare di terrorismo, sicurezza dello Stato, rimedi strategici per battere ila lunga mano dei sauditi è stata chiamata… Continua a leggere

Da dove sono venuti per anni i soldi che hanno fatto forte il terrorismo islamico? Chi ha comprato e armato la pistola?

Ora e subito e non domani, dobbiamo recidere i tubi che alimentano i traffici import-export tra noi e i finanziatori dei nostri attuali e futuri carnefici. La situazione determinata questa notte a Parigi… Continua a leggere

A morte per lapidazione (si usa così dalle loro parti!) i complici dei finanziatori dei terroristi

Mi dite cosa sareste pronti a fare se veniste ad avere prova certa della connivenza di alcuni vostri “compatrioti” con i finanziatori/mandanti di quello che avete visto accadere ieri a Parigi e domani… Continua a leggere

Parigi è sotto attacco: come ipotizzavamo, dopo l’A321, tocca alle capitali europee

ORE 1;15 IL BATACLAN E’ ESPUGNATO. MA IN QUELLO STESSO MOMENTO SI DIFFONDE LA RIVENDICAZIONE DELL’ISIS CHE PARLA DEI “FRANCESI CHE BEVONO DALLA  STESSA COPPA DEL DOLORE DELLE FAMIGLIE MUSSULMANE QUANDO PERDONO I… Continua a leggere

Un Nathan è stato accoltellato a Milano. Chi soffia sul fuoco?

Si trattasse dell’Armando, trovato con un coltello nel costato, non ci sarebbe molto da dire, purtroppo si tratta invece di un cittadino ebreo israeliano: Nathan Graff, quarant’anni, genero di un rabbino di origine afghana, Hetzkia… Continua a leggere

Comunismo ormonale – Il doping oltre cortina

!4 novembre 2015 ore 16:30 La Russia è sanzionata per il macroscopico doping di Stato appena scoperto e viene cautelativamente sospesa dagli organismi internazionali sportivi. Gli atleti sono altrettanto ovviamente sospesi. Ci sembra… Continua a leggere

È nata Intelligence collettiva: una buona notizia

Negli ultimi anni, soprattutto dopo i danni che la misura attiva postatami nel web il 14 febbraio 2012 aveva sortito i suoi effetti, e dopo che mi fu di fatto impedito di organizzare… Continua a leggere