Archivio categoria: Incursioni nel futuro

Difficoltà e speranze. Passeggiate in Centro e in Periferia. Papa Francesco e Sergio Mattarella: un’opportunità per l’Italia di uscire dall’angolo e dal piccolo cabotaggio

“Difficoltà e speranze“. Signor Presidente, non può sapere quanto questo abbinamento ci ha rassicurato e ben disposto ma quanto al tempo stesso lo consideriamo impegnativo.Quasi il vero giuramento, a prescindere da quello che… Continua a leggere

L’interista Sergio Mattarella è il nuovo Presidente della Repubblica

Comunque l’abbiamo scampata bella! Un negromante (astrologo truffatore – come ci insegna l’Ariosto in una sua bella commedia – cultore della comunicazione con gli spiriti e della divinazione tramite i cadaveri) quale si dichiarava essere… Continua a leggere

Un democristiano al Quirinale (Sergio Mattarella) e un democristiano a Palazzo Chigi (Matteo Renzi): in Italia comanda ancora Luigi Ciriaco De Mita anni 86

“Chi va per questi mari questi pesci prende”. “Chi di coltello ferisce di coltello perisce”. Alcuni mesi addietro abbiamo pubblicato un ragionamento su Berlusconi (coglione di destra) ormai spacciato politicamente. Avevamo ipotizzato subito… Continua a leggere

Per fermare i farneticatori nostrani ci vuole un “golpe sanitario” (ambulanze a sirene spiegate) senza troppe ipocrisie o timori

Diceva Pericle: “Vi prego, Ateniesi, vivete senza pensare che il discutere sia un danno per l’agire” E le cose si aggiusteranno, aggiungiamo noi. Ma con questi arrogantoni nostrani si può ancora discutere? A… Continua a leggere

Ci siamo: se vince Tzipras, la Germania si prepari a pagare i debiti di guerra anche ampiamente rivalutati

Questi crucchi sono le solite inaffidabili cicale spergiure e dissipatrici. Infatti, le cicale tedesche non hanno mai pagato il conto dei danni di guerra inferti durante la Seconda Guerra Mondiale. Con molta leggerezza… Continua a leggere

Il Presidente della Repubblica è anche il capo Supremo delle Forze Armate. Meditate gente, meditate!

Nella ultime 24 ore nello Yemen “qualcuno”, in armi, sequestra o mette in fuga l’attuale classe dirigente; in Ukraina “pacificata”, le parti si parlano nuovamente… con le armi questa mattina un colpo di… Continua a leggere

Tra il “ratto norvegese” Amato e la bella “topa corvina” Nappi non c’è partita: annullata per manifesta inferiorità dell’avversario

Gentile signorina Nappi, abbiamo provveduto, come le sarà facile verificare, a chiarire nella rete, contestualmente scusandoci con i nostri 4 lettori, il gioco provocatorio che avevamo costruito facendo riferimento al suo nome e… Continua a leggere

E se il cinese (Sergio Cofferati) cambiasse rotta?

Uno dei miei primi post, pubblicato il 13 settembre 2012 (che valuto tra i più riusciti), lo intitolai: “E se i cinesi cambiassero rotta?”. Il tema, quel giorno, era la politica estera cinese. Se volete… Continua a leggere

Emma Bonino sta male. Per stima e affetto, da oggi, da laico quale sono, prego per la sua guarigione

Cara Emma, anni addietro, prima dal mio studio a piazza S. Lorenzo in Lucina e poi in un appartamento sito a Lungotevere dei Mellini, presenti Antonio de Martini e Giovanni Negri, molti mesi… Continua a leggere

Ma esiste l’Arabia Saudita? Ma esiste una città chiamata Riyad? Ma esiste un re (morente) chiamato ABDALLAH BIN ABDELAZIZ

10 agosto 2015. Quando scrivevo i post che trovate ripubblicati di seguito mai potevo immaginare di fare riferimento “anche” ad una rottura di uova nel paniere (che si stava consumando in quei momenti!)… Continua a leggere

È in Italia e in Francia che si sta giocando la partita per il futuro della democrazia mondiale?

Si sente uno strano odore intorno a questa vicenda delle amatissime, blasfeme, ironiche, intelligenti, laiche, “matite” francesi trucidate da due “fratelli” franco algerini (persone che, una volta catturate, non potranno non risultare di… Continua a leggere

E se lo sterco di suino Abu Bakr Al-Baghdani (ISIS) fosse realmente affiliato alla Ur-Lodge “Hathor Pentalpha”?

Hanno preso Bengasi, minacciano il signorile e certamente innocente Paolo Gentiloni, uccidono in Danimarca chi ancora si ricorda dell’attacco a Parigi. Di seguito troverete delle considerazioni che oggi più del 8 gennaio u.s.,… Continua a leggere

Viene giù di tutto in Borsa: sfiorata la perdita complessiva del 5% con punte negative del 8% per l’ENI e il 6% per l’ENEL

A noi di questo blog, la cosa ci potrebbe non riguardare se questo bordello non fosse la rappresentazione del rollerball che i criminali che vivono giocando d’azzardo (a ribasso o a rialzo, carta vince carta… Continua a leggere

“Numero Zero” di Umberto Eco (che non ho ancora potuto comprare) mi evoca, chissà perché, quella che Francesco chiamava Sorella Morte

20 FEBBRAIO 2016. “SUGLI INCONVENIENTI E I VANTAGGI DELLA MORTE” E’ IL PIU’ ELEGANTE DEGLI EPITAFFI CHE SI POTESSERO SCRIVERE IN MEMORIA DI ECO. LO HA SCRITTO LUI. NOI – SEMPLICEMENTE – LO… Continua a leggere

Maria Latella, dopo aver denunciato per bocca di Veronica Lario i pericoli del berlusconismo, ci indica, in Valentina Nappi, la strada da perseguire

Gentile signorina Nappi, abbiamo provveduto, come le sarà facile verificare, a chiarire nella rete, contestualmente scusandoci con i nostri 4 lettori, il gioco provocatorio che avevamo costruito facendo riferimento al suo nome e… Continua a leggere

Il neo aristocratico Mario Draghi ci fa sapere che non è interessato a retrocedere in serie B divenendo il Presidente della Repubblica Italiana

      Ci eravamo permessi di anticipare (29 novembre 2014) che Mario Draghi non avrebbe fatto un passo indietro nella gerarchia della scala “affaristico massonica” nella cui “salita” è impegnato, da decenni,… Continua a leggere

“E il mare consentì ad ogni uomo una nuova occasione.” Cristoforo Colombo

“E il mare consentì ad ogni uomo una nuova occasione.” Cristoforo Colombo Vero per tutti, tranne per quelli che si affidano agli “scafisti egiziani” che li dovrebbero portare, per tanti soldi, almeno vivi… Continua a leggere

Chi, cortesemente, smentisce una madre straziata dalla perdita di un figlio, l’affiliato alla Mafia Carmine Schiavone e il Gran Maestro del GOD Gioele Magaldi?

Da alcuni mesi vanno tutti assolti quelli che hanno avuto a che fare con disastri ecologici e danni alla salute dei cittadini. Anzi, nei Tribunali della Repubblica, si tende a raccontare una strana… Continua a leggere

Chiudiamo il 2014 con lo sguardo rivolto al 2025. E non è un refuso

Sono rimasto isolato “tecnologicamente”, per alcune ore. Ho rischiato di non poter pubblicare questo post a cui tenevo per ovvi motivi di affetto e stima nei vostri confronti. Il 26 dicembre u.s., pubblicavo… Continua a leggere

Più circolano nomi di candidati al Quirinale (vedi l’articolo del “Il fatto Quotidiano”) più, auspicando la rimozione del limite d’età, proponiamo Valentina Nappi

Gentile signorina Nappi, abbiamo provveduto, come le sarà facile verificare, a chiarire nella rete, contestualmente scusandoci con i nostri 4 lettori, il gioco provocatorio che avevamo costruito facendo riferimento al suo nome e… Continua a leggere

Forse invece di Claudio Descalzi (ENI) era meglio scegliere Leonardo Maugeri

Quando, alcuni mesi addietro, si delineavano le candidature per i vertici dell’ENI, questo marginale e ininfluente blog fece accenno, per la posizione di AD, alla figura di Leonardo Maugeri, classe 1964 (cioè un… Continua a leggere

A noi piace Iside, madre di Horus. Così come ci piace Maria, madre di Gesù. Lasciamo agli altri gli “Osiride” e i “Giuseppe”. Mai un “Padoan” al posto che fu di Sandro Pertini

Proverò a dirvi perché, a mio insindacabile giudizio, Matteo Renzi sembra essere il Capo del Governo ma in realtà, come poi si vedrà al momento opportuno, conta poco o niente. Avrebbe contato se… Continua a leggere

La nostra candidata al Quirinale: Valentina Nappi, intelligente e “navigata” q.b. per non farsi prendere per il culo dalla diplomazia internazionale

Gentile signorina Nappi, abbiamo provveduto, come le sarà facile verificare, a chiarire nella rete, contestualmente scusandoci con i nostri 4 lettori, il gioco provocatorio che avevamo costruito facendo riferimento al suo nome e… Continua a leggere

Papa Francesco e la sua colta e armoniosa diplomazia, al centro del progetto di Pace nel Mondo

A cerchi concentrici, dal centro alla periferia e viceversa, facendo sempre più stringente azione di pulizia e di ritorno al frugalità voluta dal Vangelo, Papa Francesco aumenta la governabilità dello Stato Vaticano e,… Continua a leggere

Come si entra, come si è assunti nei servizi segreti italiani? Inviate un curriculum e, se vi convocano, ricordandovi di chiedere delucidazioni sulla meritocrazia vigente da quelle parti

Consiglio, ai cybernauti sempre più numerosi, di fare questo passo impegnativo (inviare il proprio curriculum) dopo essersi posti alcune domande del tipo: “cosa sono pronto a fare per il mio Paese?”. O cose… Continua a leggere

La Grecia può ancora insegnarci qualcosa!

“1.  “Ieri ho detto ‘domani ti pago’. E domani ti pago”!” La battuta non è mia, lo confesso. L’ho tratta da Totò in Signori si nasce. In fondo questa è da sempre la… Continua a leggere

Leo Rugens non si sbagliava sulla “complessità” di un politico troppo potente quale, finalmente, risulta essere Goffredo Bettini

Raramente Leo Rugens sconfina nella volgarità. Almeno, a noi, così sembra. Uno dei giorni in cui temiamo di aver passato il limite del buon gusto è stato il 25/5/2014 in occasione della pubblicazione… Continua a leggere

BBB – : Brigitte Bardot Bona (ormai un po’ meno) e l’Italia disponibile a tutto. O, forse, non più!

Il tempo fugge e i miei sogni adolescenziali legati alle fattezze della bella francese, quasi non li riesco più a richiamare alla mente. Mente in parte occupata dalle valutazioni sull’affidabilità dell’Italia fatte circolare… Continua a leggere

Avviso ai naviganti

Questa comunicazione, certificante, in modo indelebile, un percorso formativo, un atto consapevole e il successo del metodo originale “U” riservatamente messo a punto in anni di studio e in 18 mesi di azione… Continua a leggere

Dopo l’osso cartilaginoso della “Coop 29 giugno”, di questo brodo vorremmo assaggiare il “lesso”. Prima di quando il sole si leverà al tramonto

Da ore mi chiedo: chi sarà, tra i 139 sotto inchiesta per i “global service fraudolenti” ed altro, il “Mario Chiesa” della situazione? Ci deve essere necessariamente previsto, infatti, nella ipotesi investigativa, un… Continua a leggere

Tolleranza zero per i politici e i criminali approfittatori. Massimo rispetto per i lavoratori della Coop 29 giugno

La malattia di cui soffro e a cui ogni tanto, tra le righe, faccio riferimento, è di natura tale per cui (in soldoni) e in alcune condizioni, produco un eccesso di adrenalina, con… Continua a leggere

Dopo i successi di “Quanto si guadagna nei servizi segreti?” e “Come si entra nell’AISE/AISI?” Leo Rugens si dedica al massone Mario Draghi e a chi salirà al Quirinale

Recentemente (24 settembre 2014), Ferruccio de Bortoli, direttore (ormai per poco) dell’ancora “autorevole e ascoltato” Corriere della Sera, con un editoriale dal titolo suggestivo, Il nemico allo specchio, ha affrontato il tema della… Continua a leggere

Mio Dio, Presidente, com’è caduto in basso!

Premesso che non sia un fotomontaggio, la stretta di mano tra il Salvini Matteo e il Presidente Vladimir Putin è la rappresentazione della declino di un leader e di un’epoca. Il Presidente di Santa… Continua a leggere

La sparizione del prof. Federico Caffè, scienziato della complessità che sempre si accompagna all’economia, e il destino massonico di Mario Draghi

Il primo massone che Mario Draghi ha conosciuto nella sua vita, è stato il suo relatore di tesi di laurea, Federico Caffè. Era il lontanissimo 1970 e il futuro governatore della BCE, da… Continua a leggere

Il Venerabile Maestro Mario Draghi ha intenzione di divenire il nuovo Presidente della Repubblica Italiana?

Ieri, con il primo dei “10 post 10” che abbiamo deciso di dedicare al Fratello Massone Mario Draghi (oggi, a tempo determinato, Governatore della BCE), abbiamo cominciato, su questo argomento, la scalata ai… Continua a leggere

La sicurezza dello Stato e un “quintetto” chiamato a suonare armonicamente. O saranno guai per il paese, per l’Europa, per il nostro Mediterraneo

Cambio della guardia nella posizione più ambita nella Benemerita: cessa il servizio, dopo aver sforato i tempi naturali del mandato, il Generale Leonardo Gallitelli e viene elevato al rango di Comandante in Capo… Continua a leggere

La Gnosi che muove la mano del Venerabilissimo Maestro Mario Draghi. Lanciamo, con oggi, la lunga rincorsa di questo post verso “il primo posto nei motori di ricerca”

Questo post trae libera ispirazione da una mia personale rielaborazione di alcune preziose suggestioni messe a fuoco da Francesco Maria Toscano (libero pensatore a sua volta grato, per sua onesta dichiarazione, a Gioele… Continua a leggere

Le espulsioni e il travaglio nel M5S nascondono ben altri sensi di colpa e responsabilità politiche: quella sera di primavera del 2013, qualcuno diede l’ordine a Beppe Grillo di non arrivare a Roma

Da mesi evidenziavo (ricordandolo) che Beppe Grillo avrebbe dovuto avere il coraggio di arrivare a Roma quella sera quando migliaia di cittadini erano determinati a trarre le conseguenze politiche dalla fresca vittoria elettorale.… Continua a leggere

I marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre (per Natale?) tornano entrambi a casa

Con discrezione ma con la dovuta autorevole fermezza (ma come scrivo?), alla Farnesina, qualcuno, scelto dal neo ministro Paolo Gentiloni, a sua volta consigliato, nel groviglio della spinosa vicenda dei “marò”, da un… Continua a leggere

Mi sono sbagliato: a Renzi e ai suoi complici gli è andata ancora peggio di quanto presumessi. Proviamo a non buttare via anche questa occasione

Poche ore prima degli scrutini scrivevo: IN ATTESA DEI RISULTATI DELLE ELEZIONI REGIONALI IN CALABRIA E IN EMILIA-ROMAGNA: OCCHIO AL PARTITO DEL 50% PIÙ 1! 23 novembre 2014    Mi raccomando, pochi ma attenti… Continua a leggere

In attesa dei risultati delle elezioni regionali in Calabria e in Emilia-Romagna: Occhio al partito del 50% più 1!

   Mi raccomando, pochi ma attenti lettori, sappiate leggere i risultati delle regionali in Calabria e in Emilia-Romagna. A prescindere da chi sembrerà in testa e da chi vi diranno che ha vinto.… Continua a leggere

Rabbia e responsabilità di Beppe Grillo. Certamente non dei cittadini organizzati nel M5S

“Rabbia” titola oggi Coffee Break la trasmissione della rete La7. Gli ospiti, tra cui Peppino Calderola, sembrano preoccupati (con la destra becera di Matteo Salvini che monta come un esodante Bisagno) che il… Continua a leggere

A proposito di colpi di stato e del 40% degli elettori (PD) che invece sono solo il 20% degli aventi diritto al voto. Lo dice qualcuno di autorevole. Si fa per dire…

In questi giorni assisto attonito alla resurrezione (effetto indotto dal termine “Nazareno”?) di Berlusconi Silvio nel ruolo inedito di “storico” della Prima, Seconda e di “cronista” (non tronista!) della Terza repubblica. Nelle manifestazioni… Continua a leggere

Cala Trinchetto! Si mette male per Matteo Renzi, capo indiscusso del Governo e, per legge, dell’AISI e dell’AISE

Trinchetto era un personaggio del mitico “Carosello” dei miei tempi. Chissà perché, quando sento Matteo Renzi imbrodarsi attribuendosi oltre il 40% dei voti degli italiani, penso, da qualche giorno: “cala Trinchetto, cala.” Matteo… Continua a leggere

Più cervello, più strategia e meno lanci di uova.

Il 12 novembre 2014 (siamo nel 1° anno dell’era renziana, 21° di quella berluscon/renziana, 40° di quella partitocratica), il Governatore della BCE, Mario Draghi, ha notificato agli italiani grulli/pirla/cazzafrulloni/ignavi/opportunisti/complici/voltagabbana/distratti/incazzati/consapevoli/vili/ingenui che l’Italia non può… Continua a leggere

In Liguria piove e si diffonde la povertà ma non per la criminalità che anzi è pronta a “usurare” i commercianti e gli imprenditori disperati.

Non si possono guardare le immagini che arrivano dalle terre che si affacciano sul Golfo del Tigullio. Per chiunque, ritengo, vedere tanta devastazione sia straziante. Per me, che ho imparato da quelle parti… Continua a leggere

È arrivato il tempo di dare vita alla realtà dell’utopia per la convivenza pacifica tra israeliani e palestinesi

A pag. 63 del libro “Illogica di un conflitto – La logica fuzzy applicata alla crisi tra Israele e Libano” Eurolink editori, che non mi stanco di consultare, si legge, sotto il capitolo… Continua a leggere

L’Italia potrebbe entrare in un incubo se democraticamente scegliesse di tenersi Matteo Renzi.

Il 7 ottobre 1994, veniva licenziato e comunicato alla Presidenza del Senato, dalla Prima Commissione (Affari Costituzionali), il documento conclusivo dal comitato di studio sulla questione del conflitto di interessi (D.P.C.M. 12 maggio… Continua a leggere

Il tempo, in molte questioni complesse, può essere buon consigliere e, a volte, anche un ottimo “testimone”.

Il post che riproduciamo è stato scritto il 20 novembre 2013: mancano pochi giorni e facciamo un anno. Il “caso Shalabayeva”, non solo non è chiuso – come Massari e noi “profetizzavamo” – ma… Continua a leggere

Economia reale: 133% di non si sa cosa! Comunque i “vostri” debiti aumentano. Anche questo (con i nostri limiti nella materia) lo avevamo detto.

Oltre due anni addietro scrivevo questo “sfogo”.  Oggi ve lo ripropongo quasi fosse il ricordo del “nostro 11 settembre permanente”. Oreste Grani/Leo Rugens Questi malandrini (come vanno chiamati diversamente?), un po’ rappresentati da… Continua a leggere