Prima di scegliere per chi votare (in questo caso Lega o M5S) vediamo di ricordare qualcosa

Prima del MPS a sinistra, nella destra leghista, c’era stato il fallimento-sola della banca CREDIEURONORD. E da quel edificante episodio parto. “Queste elezioni sarebbero state invalidate anche in Bielorussia!”, Umberto Bossi, nel 2006,… Continua a leggere

Bruciato un clochard a Torino: vediamo cosa in quella città ricca si sta facendo per gli ultimi

Più che i paginoni sul cretino di turno che, impreparato (senza scuola di formazione, amici del M5S, siete destinati a fare la fine dei sorci anche se doveste stravincere, sia in Sicilia che… Continua a leggere

Il re di Spagna e Mariano Rajoy, quando citano la UE, sono dei bugiardi patentati

Qualche superficiale commentatore si azzarda a dire che ci potrebbe essere una mediazione “dell’Europa” nella questione catalana. Se fosse stata una gara per la più buona crema catalana a Master Chef, sarebbe cosa… Continua a leggere

Mancano pochi giorni al voto siciliano e direi di non sbagliare almeno in questo piccolo passo: M5S

    La bugiarda di Stato Valeria Fedeli, una delle signore del governo Gentiloni, menzognera nel dichiararsi laureata senza esserlo (non lo faccio io che potrei inventarmi, senza danno per nessuno, questa bugia),… Continua a leggere

David Rossi (MPS) ovvero i paradossi investigativi

Quando sostenevo che le prove generali di questo schifo di dittatura partitocratica si erano tenute a Siena, nella primavera del 2011, mi riferivo al fatto che il macellaio Denis Verdini decise lui chi… Continua a leggere

Viva la Repubblica di Catalogna. Questo volevo scrivere e questo scrivo

  Abbasso l’ipocrita Mariano Rajoy, spergiuro plurimo in quanto, paradossalmente, neanche fedele al “suo re” in quanto massone che per prima autorità riconosce il suo Venerabile Maestro e i vertici della loggia di… Continua a leggere

In Catalogna/Spagna qualcuno vuole che scorra il sangue, senza se e senza ma

Mi sembra che Carles Puigdemont abbia fatto benissimo a non andare a farsi “arrestare” a Madrid dai monarchici massoni ur-lodgisti guidati da quel sanguinario ipocrita di Mariano Rajoy in combutta con un re… Continua a leggere

Domani, 28 ottobre, anniversario della marcia su Roma, la strana coppia Valori-Pollari marcia su Vibo Valentia

Domani, Giancarlo Elia Valori, il più potente e misterioso cattomassone d’Italia scende a Vibo Valentia e dice la sua sulla fase. Si fa accompagnare dal Consigliere di Stato (che evidentemente sa dispensare anche… Continua a leggere

Amalia Signorelli non perdona. Ogni pezzo, sul “Il Fatto Quotidiano”, è una tacca. L’antropologa è un cecchino infallibile

Originally posted on Leo Rugens:
Di fronte alle sue parole, a volte, si corre il rischio dello sconforto. La signora, certamente, non mi legge ma, nel ringraziarla ugualmente, per quello che ci riesce…

Tom Clancy mi interessa come autore perché a volte si fa sussurrare all’orecchio da Steve Pieczenik. Quello!

Spesso i romanzi sono fonti aperte da non trascurare. Quando il racconto è di fantascienza, di fantapolitica o spy story, ancora meglio. Sono fonti aperte di primissima qualità e come tali vanno trattate.… Continua a leggere

Un Parlamento di camerieri dice Marco Travaglio con troppa signorilità piemontese

Aggiungiamo noi che piemontesi non siamo. Un Parlamento di camerieri, ancelle/meretrici, cocainomani, mercenari, ladri di stato, agenti al servizio di paesi terzi, imbroglioni che si spacciano per laureati senza esserlo, giocatori falliti di poker,… Continua a leggere

Dio li fa e poi li accoppia sotto l’aquila laziale: Cragnotti, Paglia, Diaconale, Lotito, Rutelli

Ma veramente qualcuno aveva creduto che quel burino razzista di Lotito volesse fare altro se non una sceneggiata andando a omaggiare la comunità Ebraica? Ma veramente qualcuno può credere alla sincerità di gentaccia… Continua a leggere

Alla fine la passione per i generi di lusso (“l’oro rosso”, marchiato “Mutti”), mi ha perduto!

Originally posted on Leo Rugens:
Francesco Mutti Corrado Formigli mi è simpatico da quando quel “luogo strano” di massimo e oscuro potere che (in un’Italia meno sgangherata ), per oltre un secolo, è…

Vi suggerisco di organizzare la manifestazione sfida/confronto tra Boschi e il M5S in Arezzo. A prescindere

Un cittadino a cinque stelle (Vincenzo) pubblica un post di grande semplicità ma di assoluta efficacia nel descrivere la sfida possibile tra l’ipocrita santarellina Maria Elena Boschi e il vertice del M5S sul… Continua a leggere

Pronto a tornare alla Procura della Repubblica per chiarire la mia opinione su Ezio Bigotti

Il 12 marzo 2017 scrivevo un post niente male dedicato al duo Ezio Bigotti – Aurelio Voarino. A rileggerlo ora che nella rete ci si interroga sempre con più insistenza su chi sia… Continua a leggere

Stupidaggini diagnostiche: oggi esordisco con Caterpillar e American Express

Chi se ne dovrebbe intendere di guerra e di sicurezza internazionale (ex Cia e Servizi Segreti USA) sostiene esistere un vero pericolo di guerra mondiale che vedrebbe contrapposti gli Stati Uniti d’America (più… Continua a leggere

Ilario Lombardo manda un avvertimento mafia style a Mario Giarrusso. Il M5S reagisca subito prima che sia tardi

Giarrusso non è Falcone e Ilario Lombardo non è Sandro Viola ma le parole disgustose che il giornalista de La Stampa, Lombardo, indirizza a un cittadino che da trent’anni e passa dedica la… Continua a leggere

Ignazio Visco, l’autorevolezza presunta della Banca d’Italia e il Duca di Camerino Rodolfo Varano

Ma quale può essere l’autorevolezza dell’Istituzione Banca d’Italia se non è, come abbiamo provato, “d’” Italia? Potrebbe essere banalmente, la stessa che si prova per una banca qualunque, sia pure importante. Cioè nessuna,… Continua a leggere

Ezio Bigotti, in trio con Nicola Russo e Pietro Amara, sarebbe opportuno (lo dico per lui) che cominciasse a cantare

E andiaaaaaaaaaamooooo!!!!! Quella che leggete è un’espressione di compiacimento per l’investigazione formale aperta su Ezio Bigotti (ed altri capolavori) a causa di una serie di reati gravissimi da cui difficilmente anche dei super… Continua a leggere

Il M5S deve tornare a considerarsi un organismo vivente e quindi necessitante di un cervello

Moltissima gente, in condizioni climatiche avverse, è andata a votare in Veneto. Numerosa anche in Lombardia. Mi sembra un segnale forte di come le truppe di riserva della democrazia (quelli che si sono… Continua a leggere

A Malta vanno solo donne

Ci segnalano un comunicato e doverosamente lo pubblichiamo. Comunicato secco, esaustivo, che non dovrebbe lasciare spazio ad equivoci. Sarebbe però interessante capire perché ad una missione così delicata non partecipano tutti i membri della… Continua a leggere

Il senatore Giarrusso (M5S) non va lasciato solo, particolarmente nel caso Daphne Caruana Galizia!

Audace l’amica collaboratrice Dionisia! Da donna a donna (Dafne e Dionisia) evidentemente deve essere scattata una simpatia, una stima e ora un vero lutto partecipato. Anche Leo Rugens è incazzato nero e sta… Continua a leggere

Che cosa ci va a fare a Malta la Commissione antimafia?

Che la Commissione antimafia si rechi a Malta il 23 e 24 ottobre è una notizia che a oggi ha interessato soprattutto le società che si occupano di riciclaggio legalizzato (leggi giochi on… Continua a leggere

Ma di quale Banca d’Italia state parlando?

  Si legge sul quotidiano Il Sole 24 Ore (quello editato da una società con i conti non proprio ben gestiti) che si devono lasciare fuori da via Nazionale-Banca d’Italia i partiti, per… Continua a leggere

Malta, ‘ndrangheta, azzardo e cyber-war

Originally posted on Leo Rugens:
NEW YORK – Due hacker italiani finiscono in prima pagina sul New York Times. Luigi Auriemma, 32 anni, e Donato Ferrante, di 28, sono due figure emblematiche della…

E Malta comincia a battere criptovaluta per Astana

Tutto ruota attorno al progetto definito tra l’Astana International Financial Center (Aifc) e la società maltese Exante, che prevede un accordo di cooperazione per sviluppare il mercato delle criptovalute in Kazakhstan e far… Continua a leggere

Visco o non Visco, basta che la smettiamo con i massoni sanguinari annidati in Banca d’Italia

Ha ragione Matteo Renzi: nel settore delle banche (cioè nella vita stessa del Paese produttivo e non solo) da decenni è successo di tutto. Morti ammazzati compresi. A cominciare da Roberto Calvi, passando… Continua a leggere

Il Napoli (anche quando perde) gioca il migliore calcio d’Europa e il suo Sarri mi è molto simpatico

Cose sapete non sono solito interessarmi di calcio. Di calci da affibbiare ad alcuni che occupano con violenza e volgarità le Istituzioni repubblicane quasi fossero cose loro, avrei spesso voglia. Dicevo che, solitamente,… Continua a leggere

9.11 – Il tramonto del semtex

Originally posted on Leo Rugens:
Il semtex  è un esplosivo plastico di brevetto cecoslovacco usato dall’ex Armata Rossa ed in generale dalle forze armate del disciolto Patto di Varsavia, oltre che da varie organizzazioni terroristiche tra il…

Mariano Rajoy e l’uso dell’art.155 che precede il bagno di sangue catalano

Quello che si disvela sempre più (e l’Europa non è da meno e tantomeno la Spagna di Rajoy) è un mondo dominato da cartomanti/maghi/astrologhi/ciarlatani che si spacciano per sapienti e che, viceversa, sono… Continua a leggere

Sembrano volare stracci e la condizione del Paese è che chiamiamo “straccio” anche la Banca d’Italia

La coppia degli ex (?) fidanzatini del Governo a guida di un pezzo (il loro) del PD, ha aperto la vera campagna elettorale dopo aver contato i voti alla Camera per il Rosatellum… Continua a leggere

Cosa lega quell’ipocrita di Tony Blair alla morte di Daphne Caruana Galizia

Niente e tutto. Certamente la coraggiosa giornalista investigativa non è stata fatta saltare in aria perché aveva lasciato un fidanzato dopo aver scoperto di essere stata tradita. Questa morte (più di altre) è… Continua a leggere

Sicilia: un voto certamente condizionato dalla mafia

Chi non crede che in Sicilia non si è mai votato, a cominciare dal referendum Monarchia o Repubblica, senza il condizionamento della Mafia, o è un mafioso, o un povero demente a cui… Continua a leggere

Italy’s real problem isn’t populism. It’s organised crime – Daphne Caruana Galizia

Renzi’s defeat in the Italian referendum has set off a chain reaction of newspaper articles describing how this could endanger the euro and risk a financial crisis, how populism is the result of… Continua a leggere

R.I.P Daphne Caruana Galizia, donna coraggiosa

Miliardi di dollari, di petrodollari, dall’Azerbaigian al premier maltese Muscat, queste le accuse che sarebbero costate la vita a Daphne Caruana Galizia. Il maggiore paese caucasico possiede due sole ricchezze: la posizione geografica e… Continua a leggere

Cosa lega la redazione di questo blog a Paolo Messa, intelligente ideatore del magazine Formiche?

Da alcuni anni (e non quindi in qualche casuale occasione) il magazine “Formiche” di Paolo Messa, arriva spesso buon secondo rispetto a cose che faccio o penso. Un giorno saprò perché. Banalmente, questo… Continua a leggere

Politica estera e Ur-lodges. A proposito di quel nemico dell’Italia di Valery Giscard d’Estaing 

   Un consiglio ai miei lettori. Chi ne sa più di me sostiene che se si vuole misurare la politica di un paese  verso un’altro esiste un test pressoché infallibile. Se due paesi… Continua a leggere

Trump e la maionese iraniana

Trump che deve aver preso una musata sulla questione coreana, si gira verso l’Iran. L’Iran confina geograficamente con un numero importante di Stati, tutti Paesi con storie complesse che certamente non aiutano a stabilizzare… Continua a leggere

La Sicilia e i siciliani si meritano una vasta visione politica degna della loro storia e del loro ruolo mediterraneo

    In questi ultimi cinque anni (è da quando sostanzialmente esiste questo blog) ho provato sommessamente a suggerire (immaginandoli dotati di macchine intelligenti capaci di recuperare in automatico dalla rete qualche suggestione… Continua a leggere

Ritengo di non sbagliarmi a diffidare di chi dichiara che sono stati fatti buoni accordi con i libici

Migliaia di bambini affidati alle onde del mare da genitori che li hanno amati tanto da decidere di dargli una speranza di vita ad alto tasso di rischio “perdendoli”. Cazzate su cazzate quelle… Continua a leggere

Introduzione alla storia di Terni – Pompeo De Angelis

Ho cominciato a scrivere la Storia di Terni nel 2005. Anzi ho cominciato a raccontarla! Il primo volume intitolato “Dalla preistoria alla formazione del comune medioevale” è nato da un ciclo di conversazioni… Continua a leggere

Ribadisco per amore di Verità: Pierluigi Piccini – con largo anticipo – aveva avvertito di quanto sarebbe accaduto a Siena e nel MPS

Quando metto nero su bianco (ma potrei usare altri colori che quelli della pavimentazione dei templi massonici) che questo groviglio senese (incendi, fallimenti ed ora perfino ipotesi di omicidio) non trova soluzione se… Continua a leggere

Terni e l’acciaio nella visione di Pompeo De Angelis

Il lavoro di Pompeo De Angelis, storico ed in particolare lo “Storico di Terni”, non ha sosta. Il mio amico (lo dico con orgoglio e autorizzandomi a tale espressione), non molla e, pur… Continua a leggere

Pierluigi Piccini (MPS e  David Rossi) parli ora o taccia per sempre

In queste ore ho rivisto, in video e in tv, Pierluigi Piccini, già, per non pochi anni, sindaco di Siena. Altri anni, prima di quando fosse eletto sindaco, Piccini li aveva vissuti, da… Continua a leggere

Anche noi – branchetto di Leoni e di Leonesse – saremo in piazza!

In piazza dice Luigi Di Maio. E intende Piazza Montecitorio. In piazza del Pantheon, a cento metri di distanza, si riunisce ciò che rimane della sinistra.  Forse è ora di scavare un canale… Continua a leggere

Che inenarrabile casino, di Ionesco andò in scena il 14 novembre del 1973. A Parigi e non a Siena. Ma poteva debuttare a Siena

Ho scritto in un recente post che oggi ripubblico intero-intero che uno dei problemi di questo Paese che “dopo” i comportamenti illeciti di molti intoccabili della casta, il tempo, i soldi, le abilità… Continua a leggere

L’ILVA, i nostri compatrioti  che non devono essere licenziati e quel trombone sfiatato di Landini

Originally posted on Leo Rugens:
Se un marginale e ininfluente blogger (Leo Rugens), parlando con gli amici e con qualche addetto ai lavori, da quasi un anno sosteneva che dietro al prevedibile passaggio…

A proposito di Giancarlo Elia Valori, Nicolò Pollari, Antonio Catricalà ed il gigante Edgar Morin

Il 5 giugno del 2002, nella mia semplicità, anch’io (con i miei collaboratori) scesi a Vibo Valentia, come si prepara a fare Giancarlo Elia Valori ma solo il 28 ottobre del 2017. Per… Continua a leggere

Valori, il massone più potente d’Italia, il 28 ottobre scende a Vibo Valentia

Il 28 ottobre 2017, alle ore 17:00 a Vibo Valentia, in una sala del complesso Valentianum, a Piazza San Luca, Giancarlo Elia Valori (proprio lui!) presenta il suo ultimo libro “Geopolitica dell’Incertezza“. Il… Continua a leggere

Cesare Geronzi se potesse voterebbe in Sicilia Nello Musumeci

In questi giorni anche un delinquente (è definitivo) sfrontato come Cesare Geronzi, ha conosciuto l’onta della condanna. Geronzi è stato punito per comportamenti tenuti nei decenni addietro, attività losche (ma determinanti in quei… Continua a leggere