Il più grande servizio segreto del XXI secolo?

Pechino – Potere, soldi e sesso. Sconfitto da comuni tentazioni, il superuomo che voleva riportare al comunismo di Mao la Cina capitalista rischia la pena di morte. Arrestato in aprile, l’ex leader conservatore… Continua a leggere

B. B. Brigitte Bardot? No Barack is Back!

Nel secondo match televisivo Barack is back. E a me questo fa molto piacere. La mia simpatia per il Presidente è di vecchia data. Non ci voleva un genio per sapere, fin dal… Continua a leggere

“Vogliamo vivere”… senza di te

Finita la carriera al Tg4, Emilio Fede, in attesa di vedere come va a finire l’affare Ruby, scende in politica fondando il movimento di opinione “Vogliamo vivere”, desiderio legittimo di chi ha visto… Continua a leggere

48/La Calunnia – Quisquilie, pinzillacchere e il futuro dell’Intelligence

Ciò a cui assistiamo sono “quisquilie e pinzillacchere” rispetto a quanto è accaduto e potrebbe ancora accedere. L’anonimo che, per semplicità ho soprannominato Amalek, nello sferrare il suo attacco il 14.2.2012, volendosi mostrare… Continua a leggere

47bis/LA CALUNNIA – QUANDO LA POLITICA ANNASPA, SI FA LARGO LA SOCIETÀ INCIVILE ED AFFARISTICA

Tina Modotti (vedi post 47) Nel mito, il premio o la condanna vengono sempre dall’alto, dalle mani di un Gran Burattinaio, che muove i fili delle sue marionette e li recide quando meglio… Continua a leggere

Istigazione a delinquere per la corruzione di pubblici ufficiali?

Video prodotto per la campagna per il rinnovo dell’amministrazione comunale di Siena del maggio 2011. Trappole sessuali per minori? Suggerimenti per abili appropriazioni indebite a discapito del pubblico denaro?

Vita ideale e vita reale

Certo che è una notizia, ma la stampa non è mai stata amica di Pacciardi, dei pacciardiani e dei galantuomini. Oreste Grani

Siena 1 – Quando la politica annaspa, si fa largo la società incivile ed affaristica

Cristofano Rustici, I mesi dell’anno. Ottobre, particolare, Siena, Museo Civico Vedendo il web affamato del putrido groviglio Siena e del Monte dei Paschi, vi rilancio un succulento boccone del 16 ottobre 2012. Volendo potreste… Continua a leggere

46°/La Calunnia – San De Gennaro pensaci tu. In Finmeccanica la misura è colma

“Quando la politica annaspa, si fà largo la società incivile”. Questo arguto pensiero di Alberto Statera ben descrive quanto, con volgarità e amoralità assoluta, da troppi anni, avviene in Finmeccanica. La lettura una… Continua a leggere

45°/La Calunnia – Di mamma ce n’è una sola – Sante intercettazioni 2

Grazie alle tanto vituperate intercettazioni (in questo caso ambientali) e ai soliti magistrati ficcanaso coadiuvati da abili carabinieri e tecnici civili arruolati ad hoc, cominciamo a capire quanti guai, non ancora noti a… Continua a leggere

44°/La calunnia – Finmeccanica e il necessario ciclo del rinnovamento

Il Dio degli ebrei, dei cristiani e quello dei musulmani, più tutte le divinità pagane i cui culti siano sopravvissuti agli odi dei cristiani, dei musulmani e degli ebrei ci salvino da tanta… Continua a leggere

L’arabo narrante e i cristiani senza memoria

Esiste davvero “l’imperitura memoria”? O doverosamente dobbiamo alimentare il ricordo perché pochi posseggono tecnica sufficiente per ricordare quanto è necessario non dimenticare? C’è un tempo per ogni cosa e ora è tempo di… Continua a leggere

43°/La Calunnia – Ci avviciniamo alla scadenza dei bandi europei. È opportuno ricordare e vigilare

Alcune fra le più autorevoli testate nazionali, questa mattina, scoprono l’acqua calda e ci comunicano che l’Italia dà alla Comunità europea più di quanto sappia percepire. L’esistenza di questo gap autolesionistico, è quanto,… Continua a leggere

Giuseppe Mazzini, Randolfo Pacciardi e i valori di cui siamo orfani

“Sì, Giuseppe Mazzini è morto sconosciuto. L’anima sua, dolorante, ascese agli aspri sentieri sui quali procedette affaticata, mai stanca, nel tempo. La polvere gravò, accumulandosi, sul suo cammino. Quella polvere, o amici e… Continua a leggere

42°/La Calunnia – Il simulacro della verità non sostituisce la verità. A proposito di spaventapasseri, araba fenice e vigliacchi

  “Sappiate cosa fece questa gente meschina, questa gente incosciente e folle: con le bandiere di grossa tela bianca che portavano, andavano avanti, gridando a perdifiato, pensando di spaventare i nemici, come si… Continua a leggere

Non facciamo scherzi! Mai Giuliano Amato al posto che fu di Sandro Pertini

Gentili lettori, la massima attenzione al blog Leo Rugens si è avuta quando ho pubblicato la puntata relativa allo stato del Paese a partire dal 1994: centinaia di accessi. Oggi mi dedico a… Continua a leggere

41°/La Calunnia – L’attendibilità di una fonte è tutto. L’ambasciatore Francesco Paolo Fulci, presidente della Ferrero spa, è una fonte attendibile

Alle ore 16:02 del lontano  10/12/2012  anticipavamo ciò che oggi troviamo – giustamente evidenziato – in prima pagina sul Il fatto quotidiano. A che  è servito avere tanta preveggenza? Temo, ancora una volta,… Continua a leggere

40°/La Calunnia – L’Intelligence è destinata ad essere lo specchio dell’identità collettiva senza “dentro” e senza “fuori”

Le riflessioni che seguono sono pronte dal 24/8/2012. Non le ho pubblicate in attesa che gli avvenimenti politico-giudiziari divenissero plateali e prove incontrovertibili di quanto, da anni, sostengo e cioè che il Paese,… Continua a leggere

Paolo Gabriele, Alì Agca e i misteri vaticani

Ha scritto il vaticanista cattolico Aldo Maria Valli: “Uno strano processo quello in Vaticano. Quando Paolo Gabriele vuole dire cose interessanti non lo lasciano parlare. Dice che fra i suoi contatti, che lo… Continua a leggere

Sante Intercettazioni, ascoltate per tutti noi – Atto di stima per Ilda Boccassini

Abbiamo esaurito le parole e i fatti a difesa e lode dell’uso intelligente delle intercettazioni di trasmissioni di dati lungo la linea telefonica, televisiva o satellitare. Un “grazie”, ancora una volta, al nostro… Continua a leggere

39°/La Calunnia – Marchionne e lo Studiolo di Francesco I de Medici

Ogni tanto, quando penso al trappolone in cui mi hanno fatto cadere i Senesi durante le elezioni amministrative del maggio 2011, provo onesto odio per loro e le loro menti contorte nevrotizzate dall’eterna… Continua a leggere

38°/La Calunnia – Alberto De Stefano e i suoi molossi

Come Franco Fiorito sa, non sempre gli avvocati noti per la loro ferocia e per le parcelle onerose, fanno la salvezza del reo. Anzi, di questi tempi, con puntualità che a volte sorprende… Continua a leggere

37°/La Calunnia – I Servizi Segreti e l’indennità di cravatta

Ho espresso, senza tema di essere smentito, per anni, valutazioni del tipo “avrebbero dovuto essere i Servizi in difesa degli interessi nazionali invece si sono dimostrati alla stregua  di strutture votate all’insicurezza, enti… Continua a leggere

Antonio Albanese alias Cetto La Qualunque querela Franco Fiorito, Antonio Piazza, Giuseppe Saggese, Luigi Lusi

Infastidito da troppo clamore della stampa intorno alle gesta di suoi emuli, Antonio Albanese alias Cetto La Qualunque querela Franco Fiorito, Antonio Piazza, Giuseppe Saggese, Luigi Lusi. Inoltre, minaccia di “spezzare le gambe”… Continua a leggere

36°/La Calunnia – Lista Civica Nazionale per l’Italia e la Cultura

Clicca sull’immagine per vedere il video realizzato da Promos e Ipazia Web tv In queste ore drammatiche ma ancora foriere di possibili soluzioni le donne e gli uomini di Ipazia, devono, onestamente, ricordare… Continua a leggere

35°/La Calunnia – Stefania Prestigiacomo: “Sono sconcertata da tutto”

Dice l’onorevole del PDL Stefania Prestigiacomo: “Sono sconcertata da tutto. Del sogno berlusconiano in questo partito non c’è più traccia. Siamo circondati da piccoli gruppi di potere che passano le giornate a litigare”.… Continua a leggere

Per non dimenticare il bellissimo Nicholas e per mobilitarsi alla necessaria guerra strategica contro la ‘ndrangheta

“Nicholas Green era un bambino di sette anni che amava tanto la storia dell’Italia antica e le bellezze naturali del nostro Paese. Partito dalla California con i genitori, Reginald e Margaret, e la… Continua a leggere

34°/La Calunnia – Mentana: Farina, infame! L’epiteto era stato già usato per Farina l’11/2/1995

Infamis = Infame. Presso i Romani era una perdita dell’estimazione civile e dell’onore accompagnata da particolari menomazioni della capacità giuridica. Di turpe fama, di trista nominanza, perverso infame quindi è Grani per le… Continua a leggere

Betulla – Dreyfus – Pantera Rosa … Ma è (Renato) Farina del suo sacco?

Gentile lettori, spero che qualcuno di voi si sia chiesto perchè dal giorno 26/7/2012 avessi pubblicato la fotografia, nella sezione Fonti Aperte, di un Renato Farina giovane senza articolo di corredo. Ero semplicemente… Continua a leggere

Nessuna pietà per gli impomatati di Arcore e i loro reggi palle

“Sì, uno va avanti. E il tempo pure va avanti, finché si scorge di fronte una linea d’ombra che ci avverte di dover lasciare alle spalle anche la regione della prima gioventù”. Questo… Continua a leggere

33°bis/La Calunnia – “Sostenere la moda”, dice Nicole Minetti, esponente del PDL, dopo aver sfilato a Milano. Lettera aperta alla senatrice Dorina Bianchi, esponente del PDL.

Le rassegne stampa riportano che Nicole Minetti ha reiterato lo spreco di denaro pubblico mettendo in nota spese “le creme protettive” per il suo patrimonio, cioè il corpo. Anche io reitero pubblicando il… Continua a leggere

Le oscene malversazioni di Franco Fiorito di Anagni

Coloro che professano la fede di Cristo, dall’uccisione (415 d.C.), con scempio, di Ipazia Alessandrina fino al sostegno elettorale a Renata Polverini (sostegno offerto per odio alla laica Emma Bonino), non hanno mai… Continua a leggere

32°/La calunnia – Cerchi una bugia e trovi la verità (H. Melville)

Sin dalle prime righe (la Calunnia n.1/3) di questo atipico memoriale, mi sono assunto la responsabilità affermando che: “come e perchè ho impedito ad Alberto dell’Utri, fratello gemello del più noto Marcello, di… Continua a leggere

TRA CRONACA E STORIA Cina-Giappone: Leon Panetta “si rischia un conflitto”

L’intelligence culturale deve sapersi costantemente approvvigionare dalle fonti aperte della cronaca e della storia e, utilizzando questi due inesauribili magazzini di “opportunità”, prefigurare i futuri possibili. La cronaca, in questo caso, è quella relativa… Continua a leggere

31°/La Calunnia – E se i cinesi cambiassero rotta?

OGGI E’IL 7 GENNAIO 2016 E SONO PASSATI 183 GIORNO DA QUANDO ABBIAMO AGGIORNATO IL POST ORIGINALE CHE ERA DEL 13 SETTEMBRE 2012. DI CHE DEVE VIVERE UN’UOMO ORMAI AVANTI NEGLI ANNI, SENZA… Continua a leggere

Bugiardi ed extra-terrestri – Indovinello, 1994 Bettino Craxi

Bugiardi ed extra-terrestri Indovinello, 1994 Bettino Craxi I bugiardi sono coloro che hanno mentito sin dall’inizio e che continuano a mentire. Lo faranno sino a che sarà loro possibile di farlo. Bugiardi sono… Continua a leggere

Ad ognuno le sue Twin Towers

“Nell’autunno del 2001 il nostro paese è rimasto sconvolto dalla distruzione del World Trade Center e dall’attacco al Pentagono, costati quasi tremila vite. Da allora nessun americano è morto in patria per mano… Continua a leggere

30°/LA CALUNNIA – il presidente di Ipazia preveggenza tecnologica è, da sempre, alberto de stefano

Dopo 69.855 parole dedicate a confutare la calunnia del perfido Amalek senza ricevere alcuna smentita a quanto ho dovuto raccontare del mio vissuto, ritengo sia ora di passare a fare i conti, come… Continua a leggere

29°/la calunnia – Signor Presidente Giorgio Napolitano, con il dovuto rispetto, è ora di rimuovere alcuni “segreti di Stato”, e Fare Luce Su…

Giuseppe D’Avanzo è morto e molte delle questioni che gli stavano a cuore, sono rimaste irrisolte. Una di quelle a lui più care, nell’ambito del “segreto di Stato”, riguarda la questione dei comportamenti… Continua a leggere

28°/la calunnia – Intelligence e Ubiquità – 1/”Preferisco di no” Ovvero come formarsi all’aristocratica arte del ritirarsi

Ovvero, come e perché si debbano elaborare nuovi modelli di reclutamento, selezione e formazione delle risorse umane atte a “estrarre dalla realtà quello che c’è ma non si vede” La citazione è tratta… Continua a leggere

27°/la calunnia – 1994: le confessioni d’inquisiti, hanno travolto Parlamento, ministri, magistrati, Forze Armate, servizi segreti

Nella sezione Storia del mio blog https://leorugens.wordpress.com/ inauguro il racconto dello stato dell’arte dell’Italia del 1994. In quell’anno sale al potere Silvio Berlusconi che, da quella posizione dominante, di fatto, non è più sceso. Tanto… Continua a leggere

26°/La calunnia – La verità è una dama velata

La Verità è una Dama Velata. Segreto, enigma, mistero sono le sue maschere. Se le rivolgiamo la parola, ci risponde con strani incomprensibili suoni, o con segni che non sappiamo interpretare. Tiene il… Continua a leggere

25°/la calunnia – Giornata Europea della Cultura Ebraica 2012 ed Ernesto Nathan

Lurido Amalek (mai epiteto è stato usato più appropriatamente e al momento opportuno) le riflessioni odierne sono tutte dedicate alla Giornata Europea della Cultura Ebraica. Per la prima volta, dopo molti anni, non… Continua a leggere

Ian Fleming, James bond e la regina elisabetta II

OGGI, 9 LUGLIO 2016, DOPO ANNI, TRA POCO QUATTRO, RITROVO CON PIACERE E SODDISFAZIONE IL POST CHE OGGI DEDICO AI NUOVI LETTORI DI LEO RUGENS. REGINA ELISABETTA II, MI6 E USCITA DAL’EUROPA, SONO… Continua a leggere

24°/La calunnia – Piergiorgio Maoloni e la chiaroveggenza di Ipazia P. T.

Buongiorno morituro Amalek, la puntata di oggi è dedicata alla chiaroveggenza di Ipazia Preveggenza Tecnologica e alla sua origine. “Quarant’anni dopo la sua nascita, il regime libico di Muammar Gheddafi appare stabile e… Continua a leggere

23°/La calunnia – 330 milioni per lo stato intelligente

L’8/1/2012, ignorando l’imminente (14/2/2012) attacco che Amalek l’infangatore preparava, scrivevo, a un lungo elenco di collaboratori e amici fidati, una mail intitolata “Alan Turing e il business dell’Intelligence Culturale” in cui spiegavo le… Continua a leggere

22°/La Calunnia – La persona che vi è più vicina è contemporaneamente il vostro peggior nemico

Messaggio per alcuni collaboratori di Ipazia Preveggenza Tecnologica e per i loro cattivi consiglieri che, con il comportamento tenuto, si sono fatti oggettivamente complici di Amalek, del Trio Lescano e dei tramatori nell’ombra… Continua a leggere

21°/La calunnia – Quale confine tra l’attività dei servizi e l’opera della magistratura?

Ora, ripugnante Amalek, cominciamo a ballare. Quando il 18 giugno 2012 scrivevo “In questi anni ed in particolare negli ultimi venti sono stato tra quelli che hanno sostenuto, non avendo una generica finalità… Continua a leggere

20°/La calunnia – Claudio Martelli, Antonio Ingroia e il pericolo della solitudine

Caro Amalek l’infangatore, scrivevo l’11 agosto alcune parole a te dedicate che cominciavano con: “Caro amico dei nazisti e nemico degli eroi dell’Arma dei Carabinieri, a me sembri sempre di più un complice… Continua a leggere

19°/La calunnia – Silenzi di Stato

“Insomma – dice Aldo Giannuli, nel suo libro Il Noto servizio, Giulio Andreotti e il caso Moro – se mancano elementi diretti a sostegno di una conoscenza del Noto servizio ci sono fin troppi… Continua a leggere