Archivio tag: Leo Rugens

Di Maio (M5S) dice l’ennesima cosa giusta: indirizzare la produzione intelligente di Selex (Finmeccanica) verso il bene dell’Umanità

Riconversione e non azzeramento dell’industria bellica: questo ha detto, sostanzialmente, Papa Francesco nei suoi discorsi statunitensi perché non gli si potessero attribuire superficialmente pensieri luddisti nei confronti di realtà produttive che danno lavoro… Continua a leggere

Eppur si muove! Un pensiero di Luigi Einaudi sulla figura del Prefetto

Dedico il post ad un amico (V.S.) che ho conosciuto giovanissimo e già “liberale”. Negli anni ritengo che, frequentando il Palazzo,  stia sempre di più diventando nostalgico di pensieri qualitativi come  solo i… Continua a leggere

Ce ne è per tutti

La Grecia si prepara a lasciare l’Europa dei Banchieri e a schierarsi con l’amica Russia che a sua volta potrebbe decidere di andarle in soccorso? Venerdì, le borse  hanno detto che l’ipotesi si… Continua a leggere

Qualcuno digita “emma marcegaglia hot”

Qualcuno digita “emma marcegaglia hot”. Tutti i gusti sono gusti e i nostri vanno in altra direzione come abbiamo dimostrato con il post Mentre la signora “morte” si prepara al gran ballo finale noi… Continua a leggere

Il neo aristocratico Mario Draghi ci fa sapere che non è interessato a retrocedere in serie B divenendo il Presidente della Repubblica Italiana

      Ci eravamo permessi di anticipare (29 novembre 2014) che Mario Draghi non avrebbe fatto un passo indietro nella gerarchia della scala “affaristico massonica” nella cui “salita” è impegnato, da decenni,… Continua a leggere

Se conducessimo noi l’interrogatorio la domanda, ripetuta fino ad avere risposte certe, sarebbe: dott. Gianni Letta, ci può dire chi le ha presentato il Buzzi?

Il 12 dicembre 2014, Leo Rugens scriveva: GENTILE ROSY BINDI CI PUÒ FAR SAPERE COME E PERCHÉ GIANNI LETTA HA INTRODOTTO BUZZI AL PREFETTO PECORARO? 12 dicembre 2014 Gianni Letta (detto da me, “il… Continua a leggere

Con attenzione alla verità Il Foglio di Giuliano Ferrara raccoglie la nostra segnalazione sul caso “De Cataldo – 29 giugno”

Si vive anche di queste piccole soddisfazioni: al Il Foglio (e quindi a tutta la stampa nazionale) che Giancarlo De Cataldo fosse un collaboratore ed un estimatore della “29 Giugno” glielo ha segnalato… Continua a leggere

La Gnosi che muove la mano del Venerabilissimo Maestro Mario Draghi. Lanciamo, con oggi, la lunga rincorsa di questo post verso “il primo posto nei motori di ricerca”

Questo post trae libera ispirazione da una mia personale rielaborazione di alcune preziose suggestioni messe a fuoco da Francesco Maria Toscano (libero pensatore a sua volta grato, per sua onesta dichiarazione, a Gioele… Continua a leggere

I mestatori nemici della legalità e della trasparenza, sono … in agguato ma … ci fanno un “baffo”

In questi giorni, Leo Rugens ha subito, secondo Google, un tentativo di “penetrazione elettronica”. L’operazione, condotta apparentemente in modo maldestro, ci ha obbligato, seduta stante, ad inventare (poco disturbo) nuove password. Nelle ore… Continua a leggere

Se Dionisia avesse ragione sul “Caso Christophe De Margerie (TOTAL)”, la questione dovrebbe riguardare anche l’Italia e la sua intelligence

Alla luce di quanto ho trovato scritto nel post “QUANDO CADONO GLI DEI – CHRISTOPHE DE MARGERIE MUORE A MOSCA“, preso da sincera curiosità per la tesi prospettata, ho deciso di esaminare le decine… Continua a leggere

Che aria tira all’Ente Nazionale Idrocarburi (ENI)? Secondo Leo Rugens, pessima. In molti rischiano che non gli sia consentita neanche “un’ora d’aria al giorno”

La storia comincia con la morte di Enrico Mattei, passando per nomi quali Graziano Verzotto, Berardino Andreola, Eugenio Cefis e tutti quelli che, nei decenni, hanno ritenuto che l’ENI e la ricchezza implicita… Continua a leggere

Mettiamo in premio l’iscrizione ad un “master” per preparasi culturalmente a superare le selezioni per essere assunti nei nostri servizi segreti.

Abbiamo deciso di organizzare (illegalmente) una riffa, vista la quantità di richieste, via internet, che pervengono al blog per sapere come si entra a far parte dei servizi segreti, quali requisiti sono richiesti,… Continua a leggere

La questione Marò (sembra incredibile!) si complica ancora

Quindi, Massimiliano La Torre è tornato, per quattro mesi, in Italia, grazie alle sue sole forze, cioè al fatto, paradossale, che un cedimento (legittimo visto i rospi che ha dovuto ingoiare) del fisico,… Continua a leggere

L’Etica e la Meritocrazia. Prime risposte a chi chiede al web: “requisiti per lavorare nell’intelligence” e “quanto si guadagna nei Servizi Segreti?”

“Requisiti per lavorare nell’intelligence” digitano, anche ieri, anonimi cybernauti. Da anni, dissemino le fonti aperte (in particolare, da quando esiste Leo Rugens, lascio – quotidianamente – indizi nell’amica rete) di riferimenti alle cause… Continua a leggere

Tempi di Ebola, tempi di vaccini, tempi di grandi affari intorno alla salute e allo scenario geo politico denominato “Big Pharma”

Per capire l’antefatto a tanta complessità, salgo a bordo della nostra super veloce macchina del tempo e vado al 24 luglio 2006, giorno in cui il Messaggero di Roma dedica l’intera pagina 17… Continua a leggere

Noi (e non lo siamo) se fossimo Renzi, Capo del Governo, su questa cosa dello “sciopero generale” delle donne e degli uomini in divisa, saremmo prudenti e rispettosi

Sciopero generale del personale delle Forze Armate e della Polizia di Stato: in passato, non si era mai sentita nemmeno ventilare  tale ipotesi. Quando quei destabilizzatori, eversori, denigratori, demagoghi, populisti (una contumelia per… Continua a leggere

L’attenzione della rete a quanto abbiamo scritto poche ore addietro rispetto alla vicenda “Aldo Moro” ci spinge ad ulteriori riflessioni e doverosi ringraziamenti

L’attenzione che la rete (cioè, ormai, una significativa componente dell’opinione pubblica) ancora dedica alla vicenda del rapimento e della soppressione di Aldo Moro, deve farci riflettere. Diciamo questo perché solo da poche ore… Continua a leggere

Cosa sapeva di tanto importante sull’IRAQ (o di geopolitica) Claudio Velardi, da meritarsi, da parte dell’ENI, pingui parcelle di consulenza?

Nell’ormai remoto 19 gennaio 2013, sotto il titolo “PERCHÉ TRE DONNE CURDE SONO STATE AMMAZZATE, UNA NOTTE DI GENNAIO, A PARIGI” a firma della sempre ben informata redattrice di Leo Rugens, Dionisia, venne pubblicato… Continua a leggere

Paradossi italiani: nel naufragio in corso il “genio” Maurizio Gasparri può attribuire, a ragion veduta, 0 spaccato alla Ministra Madia!

Se avrete l’onestà intellettuale di andare a cercare “cosa” (e, soprattutto, “quando”) abbiamo scritto a proposito della scelta di affidare le sorti della “nave Italia” al Comandante sborone “Attanasio Cavallo Vanesio” Renzi/Schettino, vi… Continua a leggere

A “No Tav”, si aggiunge “No Tav-vecchio”. Ci mancava questa disputa da bar sulle banane. Ne sentivamo proprio la mancanza!

Il 24 agosto 2013 (con quel caldo mi lessero in quattro gatti) scrissi il post che oggi, 30 luglio 2014, ripubblico. Nel testo si trovano parole quali oppio, calciocrazia, razzismo, mondiali. Le parole… Continua a leggere

Bravissimo questo Vincenzo Nibali, capitano al Tour della squadra ciclistica ASTANA (Kazakhistan)

Grazie Vincenzo Nibali! Glielo diciamo noi, dal marginale e ininfluente Leo Rugens, sorpresi dal rumore assordante che il silenzio delle solitamente querule autorità “politiche” italiane stanno dedicando al giovane campione siciliano. Dopo tutte… Continua a leggere

Bobo Maroni delle mie brame, chi è il più attenzionato del Reame?

Notizia dell’ultima ora:       Preveggenti o iettatori? Leo Rugens   MARONI ROBERTO DETTO “BOBO” «DURA MINGA DURA NO, NON PUÒ DURARE». 27 febbraio 2013     La vittoria di Maroni Roberto detto… Continua a leggere

La ministra Pinotti invita i cittadini ad esprimersi su di un tema “strategico” quale è il Libro bianco per la sicurezza internazionale e la difesa

L’autore de l’Almanacco delle Forze Armate Europee, Luca Donadei (cioè uno che dovrebbe intendersene), solo tre anni addietro affermava che l’Europa era un “gigante economico ma un attore trascurabile sulla scena internazionale”. Vero,… Continua a leggere

Da Wikipedia a Leo Rugens e ritorno

L’anonimo estensore della voce “Ruggero Orlando” comparsa in Wikipedia, ha inserito una nota che rimanda a Leo Rugens. L’anonimo cita il blog laddove indica che Orlando fu direttore di ABC, riconoscendo così a Leo… Continua a leggere

“La democrazia vive di buone leggi e buoni costumi” Norberto Bobbio

“Eeeeh, ovvia, (con accento toscano, ndr) le tangenti! Alla maturità portai Cicerone, il Pro Milone, un senatore che s’era fatto pagare un mucchio di sesterzi da un costruttore, nella antica Roma. Nulla di… Continua a leggere

Non abbiamo niente contro la Francia e la sua politica estera. Siamo solo imbarazzati per gli “sganassoni” che l’Italia continua prendere dai “gallocugini”

Da quanto scrivo in questo blog si potrebbe dedurre che sia particolarmente ostile al comportamento delle autorità francesi nei confronti del nostro sgangherato paese. Motivi ci sarebbero per avercela con la Francia. Certamente… Continua a leggere

Leo Rugens e Stefano Bisi

Che onore: nel cybermondo, qualcuno, pochi giorni addietro (erano le 3:30 del 29 maggio 2014), ha digitato “leo rugens bisi”, abbinando lo pseudonimo che fu di copertura alle attività patriottiche di Enzo Caretti,… Continua a leggere

Prima di chiedere alla rete… “quanto si guadagna nei servizi segreti…”, leggete il libro “Supernotes”, scritto dall’Agente Kasper e da Luigi Carletti

È un buffo destino quello che sembra legare la prosa e i contenuti “valoriali” (spesso critici) che Leo  Rugens ha dedicato e continua a dedicare all’argomento “intelligenza e sicurezza dello Stato” e le… Continua a leggere

Ablyazov torna in libertà e ora son c***i per tutti

Shalabayeva, la Cassazione francese blocca l’estradizione di Ablyazov La Corte di Cassazione francese ha bloccato l’estradizione di Mukhtar Ablyazov, l’oligarca kazako di cui a dicembre un tribunale di Aix-en-Provence aveva autorizzato la consegna… Continua a leggere

Un risultato che ci ripaga di tante amarezze e solitudini: “quanto si guadagna nei servizi segreti” è al 1° posto in Google, Bing e Yahoo

Da alcuni giorni, chiunque digiti nel web la frase, “quanto si guadagna nei servizi segreti”,  entra in contatto con il nostro blog. Il  post, dedicato ad un argomento tanto complesso, passo dopo passo,… Continua a leggere

La signora Cancelliera, “tetesca di Cermania”, Angela Merkel esce di senno mentre i carri armati russi prendono posizione in Crimea

Cari pochi ma sempre in crescita lettori, non vi mettete a ridere e, con serietà, parlate con tutti del fatto che Angela Merkel, uscita di senno dopo aver appreso di essere stata intercettata… Continua a leggere

Ma i frammassoni possono battere un colpo e dire cosa hanno fatto per l’Italia negli ultimi decenni e cosa sono pronti a fare perché “nessuno rimanga indietro”, nella nostra derelitta Patria?

Scritte le parole che ho scritto di tal Pernicotti Carmelo ho il dovere di rendere edotti i pochi ma attenti lettori di Leo Rugens in che cosa consista, ad esempio, un “giuramento massonico”.… Continua a leggere

Per la vicenda “Marò”… “È tutta colpa di Ignazio La Russa”: Emma Bonino, “Ministro degli Esteri”, 27-1-2014

  “È tutta colpa di Ignazio La Russa”: Leo Rugens, “Individuo pericoloso”, 13-12-2012 Come al solito, con largo anticipo. Veniamo alla farsa della visita dei parlamentari (Cicchitto e Casini) che, pur di non… Continua a leggere

Chi ha ucciso il giudice Paolo Adinolfi?

I lettori di Leo Rugens sono, giustamente, attratti dal post “PERCHÉ CHIARA SCHETTINI (TRIBUNALE FALLIMENTARE DI ROMA) RISCHIA DI AGGRAVARE LA SUA SITUAZIONE GIUDIZIARIA CON DICHIARAZIONI TANTO CALUNNIOSE?“ dedicato alle oscenità che venivano  commesse,… Continua a leggere

A Natale è arrivato il regalo che aspettavamo: Alma Shalabayeva e sua figlia possono lasciare il Kazakistan

Se fossimo Crozza/Napolitano, sarebbe tutto più facile perché basterebbe andare “a reti unificate” e annunciare, con viva e vibrante soddisfazione, che (come sostenevano Alberto Massari e la Redazione di Leo Rugens) non solo… … Continua a leggere

Siamo “attenzionati” dalla redazione di Report: la cosa ci fa veramente piacere! Questa sera, ore 21:10, non vi perdete la puntata sulla “sicurezza poco sicura” e il Porto di Napoli

Questa sera, Milena Gabanelli dedica la puntata di REPORT al tema (a noi carissimo) della “sicurezza” scegliendo, tra gli altri possibili, l’esempio del Porto di Napoli e delle tecnologie che dovrebbero renderlo una… Continua a leggere

Che si siano tolti i caschi o meno, la verità è che il “personale” delle Forze dell’Ordine, è stanco e demotivato

Che si siano tolti i caschi o meno, la verità è che il “personale” delle Forze dell’Ordine, è stanco, demotivato e, paradossalmente, ha “paura” per il proprio futuro e per quello delle proprie… Continua a leggere

Per Comunione e Fatturazione è in arrivo la resa dei conti. Papa Francesco non perdona

Il 22 ottobre 2012, sotto il titolo “Da un elicottero all’altro…” riuscivamo a “centrare”, in un solo  post e in poche righe,  il quadro tragico della decadenza della nostra maggiore realtà produttiva d’eccellenza,… Continua a leggere

Mentre La Russa ancora conta i soldi di Ligresti, Latorre e Girone rischiano decine di anni di carcere

Alla luce delle notizie che arrivano dall’India, sempre di più assume significato la prosa (troppo cruda e ironica?) che i redattori di Leo Rugens hanno usato, a suo tempo, per trasmettervi ciò che… Continua a leggere

Un lettore di Leo Rugens, Manuel Anselmi, mi invita a prendere un caffè.

Questo è il testo della comunicazione pervenuta al blog a proposito del post “Una leccata tira l’altra” del 13 settembre 2013 Mi è sembrato doveroso rispondere. Si sbaglia, signor Manuel Anselmi, conosciamo Alessandro… Continua a leggere

Viva l’incivile rito venatorio della “Caccia alla Volpe” di Posillipo, alias Alfredo Romeo

  Voi, pochi ma attenti lettori di Leo Rugens, dopo aver letto i brani che seguono, non potrete mai più pensare che ciò che accade in Sardegna sia disgiunto da quanto avrete letto.… Continua a leggere

Nicola Vendola si pente e i sodali gli confermano la fiducia. La partitocrazia, direbbe il sommo Tinto Brass, ha un brutto culo flaccido al posto della faccia

  Chi sia Nicola Vendola, noi di Leo Rugens, lo diciamo da quando lo vedemmo operare a Siena in totale appoggio a quella strana compagnia teatrale di finti personaggi di sinistra, di destra… Continua a leggere

Perché abbiamo scelto il nome “Leo Rugens”. Mi ha scritto gentilmente il figlio di Enzo Caretti

Il 14 febbraio 2012 venivo colpito (come alcuni di voi sanno), con gravi danni alle attività culturali e relazionali a cui  da anni ero dedicato ed, in particolare nel pieno della preparazione del… Continua a leggere

La banca più potente al mondo annuncia il crash. Lo shut down in USA è in essere. Ora è necessario lo “sguardo lungo della Storia”

Che ci sia una guerra monetaria spietata in corso, spero che nessuno ne dubiti. Che l’attuale guerra monetaria, come dice, da anni non ascoltato a sufficienza, il prof. Aldo Giannuli, possa fornire alla… Continua a leggere

Portare il lutto oggi vuol dire, soprattutto, non dimenticare

Oggi, Leo Rugens ha un solo modo per portare il lutto: ricordare e chiedere onesta testimonianza a questi numeri in difesa e onore delle nostre sorelle coraggiose e incinte delle loro speranze, lasciate… Continua a leggere