Post audace forse come non mai

Se uno si è limitato, nelle sue eventuali ricostruzioni storico-politiche, a mostrare di conoscere il valore e la capacità di determinare gli avvenimenti geopolitici mediterranei dei primi quattro (i signori della figura geometrica)… Continua a leggere

La parte per il tutto

Di quanto è dato leggere nei verbali rilasciati dall’avvocato Pietro Amara (quelli che trovate in calce del post semplice-semplice che vi approssimate a leggere) mi interessano solo le parole (delle storie contorte anti-meritocratiche… Continua a leggere

La morfina sintetica denominate “Peshawar” prodotta dalla Merck veniva venduta a Kabul: erano gli anni Settanta

Invece di essere generici complottisti nei confronti di Big Pharma oggi vi lascio un indizio per capire come funzioni o businisse di questi signori.  Ad esempio ho il ricordo certo del massacro di… Continua a leggere

Ulteriore aumento delle bollette gas-luce-trasporti: meglio pazzo che domo!

Avevo provato a lasciare in rete qualche timido accenno a come gli aumenti delle bollette della luce e del gas cominciassero a garotare la povera gente, spingendola sull’orlo dell’impossibilità a vivere. Lanciavo segnali facendo… Continua a leggere

Per ora fermatevi a riflettere su questa cosa del B.E. che non hanno ancora saputo/voluto implementare 

Poi, se avete cuore e cervello, digitate Leo Rugens/Braccialetto Elettronico/Dell’Utri. Dopo aver letto spostate la testa per qualche minuto sull’offesa che vi hanno fatto pubblicando l’inserzione per il compleanno del vecchio mafioso.  … Continua a leggere

Mando un saluto affettuoso al mio caro amico Fabio Aschei 

Il 12 gennaio 2020 ho consegnato alla rete un post che oggi ri-sottoscrivo in piena facoltà mentale. Sono ovviamente un bel po’ più vecchio (gli anni, alla mia età, valgono il doppio, se… Continua a leggere

La crisi articolata (finanziaria, agricolo-alimentare, sanitaria, climatica) inchioda quasi tutti i Paesi africani

Ritengo sappiate che in molti Paesi africani si soffre la fame e la sete. Sono quasi sicuro che vi venga il sospetto che questa condizione espone le popolazioni e le loro classi dirigenti… Continua a leggere

Nicola Scirè fu uno dei boia di Raul Ghiani? 

  L’amico Alberto Massari ha comprato il libro di Antonio Padellaro “Non aprite agli assassini-Il caso Fenaroli e i misteri italiani” di cui vi ho parlato qualche giorno addietro e pertanto ho avuto… Continua a leggere

Un movimento al calore bianco

“Ci sono momenti decisivi nella storia di una Nazione. Oggi, 20 aprile 2013, è uno di quelli. È in atto un colpo di Stato. Il M5S da solo non può però cambiare il… Continua a leggere

La donna più in vista del MIUR, Giovanna Boda, era anche la più corrotta?

Alla base di ogni sistema (e una famiglia, bene o male, lo è) c’è uno stock. Gli stock sono elementi che si possono vedere, toccare, contare (come i soldi) o misurare in qualsiasi… Continua a leggere

Una donna nigeriana manda a dire qualcosa di potentissimo: sarei rimasta lì, a casa mia, nella mia terra se …

La Nigeria è un grande paese. Il popolo nigeriano è già numerosissimo e sempre di più, con grande fierezza e consapevolezza, rappresenterà la complessità demografica (come ho scritto in altro post, anni addietro,… Continua a leggere

Stare dalla parte dei poveri

Ci sono più strade per contrastare la povertà. Vediamo di sceglierne una e che abbia un senso  A dare retta ai media e alla rete sembra che in molti siano preoccupati per la… Continua a leggere

Se ci fosse un po’ di meritocrazia Ettore Sequi dovrebbe rassegnare le dimissioni. Invece …

Stupidagginette del tipo “Anche i taliban cambiano“, senza conseguenze gravi per la UE e la pagante Italia, poteva dirle Orestino Granetto, libero di pensare una tale castroneria e di improntare il suo operare… Continua a leggere

Le ragioni di una scelta: in nome del francescano Guglielmo da Baskerville

È arrivato il tempo di farci muovere dal desiderio dell’unica verità e dal sospetto che la verità non sia quella che appare nel momento presente.  Tempo, come fu per Guglielmo da Baskerville, che… Continua a leggere

Sempre a proposito dell’Ente Nazionale Risi e di tale Roberto Rosso

Vediamo di non distrarci rispetto a Roberto Rosso e il prezzo che deve pagare, con la giustizia, per la sua sete di voti. Il prezzo che devono pagare lui e i suoi sponsor.… Continua a leggere

Leo Rugens vi propone un “11 settembre” decisamente diverso

Si avvicina l’11 settembre e in troppi, soprattutto dopo la catastrofe afgana, vi ri-diranno tutto di quel giorno. Ma l’11 settembre di cui mi permetto di scrivere un post semplice-semplice non è il… Continua a leggere

Uomini e gatti all’unanimità: liberiamoci dei NO-VAX

Quando in casa abbiamo usato il termine “quattro gatti” per quantizzare il flop delle manifestazioni eversive (bloccheremo i treni!) indette dalla “galassia No-Vax“, i miei gatti, lo si è capito, non solo si… Continua a leggere

Le nostalgie di Antonio de Martini

E adesso con chi parlo dell’Afghanistan? Del Libano? Di UE?  Tonino, senti a me, con Mario Draghi che, se ben ricordo e in tempi non sospetti, quando era in difficoltà su temi a lui… Continua a leggere

Note a “Un modesto contributo alla comprensione del fenomeno no vax” – L’algoritmo non si inganna

Cercando “Roberto Gava libri” e selezionando “immagini”, Google tra le opere “scientifiche” del dott. Gava anche il volumetto, non suo, “Scoreggiare Meglio”, opera di autori che non oso nominare per rispetto dei lettori… Continua a leggere

Un modesto contributo alla comprensione del fenomeno “no vax”

“Nella Diluizione Centesimale o Decimale (Hahnemanniana) si dispone una serie di flaconi di vetro (tanti quante sono le Diluizioni da eseguire). Si introduce una goccia di tintura madre nel primo flacone, a cui si aggiungono… Continua a leggere

Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno ai tempi del Covid

Vent’anni fa, il Prof. Giuseppe Ippolito ammoniva a conclusione del suo lungo intervento che riportiamo di seguito, circa la inadeguatezza delle strutture ospedaliere a fronteggiare un attacco con agenti biologici e soprattutto invocava… Continua a leggere

“Porterò il mio giudizio con epidemie e massacri. Farò cadere piogge torrenziali, grandine, fuoco e zolfo”

“Mi diceva mia moglie (che fa pratiche antincendio) che proprio all’ultimo aggiornamento con i vigili del fuoco hanno spiegato che ultimamente si erano accorti che progettazioni accettate come buone risposte antincendio si erano… Continua a leggere

Mi aspetta un buon piatto di riso baldo. Un saluto a Iacchitè, l’audace testata cosentina

Iacchitè – con l’accento sulla e – è una testata”pistarola” nell’accezione più qualitativa del termine. Intendo dire che se si mette su una pista non solo sa seguirla ma, così mi appare, lo… Continua a leggere

Sequi: Includere nella costruzione del futuro Stato Afgano i taliban! Si sono presi già tutto

Nel novembre del 2009 quanto è accaduto da Ferragosto 2021 in poi in Afghanistan era facilmente prevedibile anche solo leggendo alcune di quelle fonti aperte di cui tanto si fa uso nella nostra… Continua a leggere

Il riso è una cosa seria e come tale va trattato

Da tempo non sospetto (in realtà anni) questo marginale e ininfluente blog cerca di richiamare l’attenzione delle autorità competenti (che sono tante per i più diversi motivi) sulla centralità del riso, quale bene… Continua a leggere

Forse gli strabici amici della Cina e di GEV dovrebbero ricordarsi dell’India

Chi in Italia si interessa di Pakistan con competenza (ritengo che siano pochi) sa che le domande che dovrebbero avere prioritariamente risposte convincenti sono quelle del tipo: chi siamo? Arabi o asiatici del… Continua a leggere

Durigon e il ladro di Stato Arnaldo Mussolini

Durigon è stato allontanato dal Governo Draghi. La sua permanenza sarebbe stata troppo scandalosa anche per lo spregiudicato Salvini? Quello che bisogna evitare è che rimanga detto che un personaggio come Durigon è… Continua a leggere

I cinesi potrebbero vincere la sfida planetaria. Se come europei/americani facciamo ulteriori cazzate, avverrà certamente

La chiamerò la vera lezione di Kabul. Per arrivare a sentir dire una cosa seria in politica planetaria abbiamo dovuto aspettare le parole di un filosofo.  Umberto Galimberti (so che non tutti lo… Continua a leggere

A quanto ammonta la taglia (che esiste) per chi fa catturare Matteo Messina Denaro?

Dall’avvocato Gennaro Egidio (e non dai film americani) ho appreso il valore strategico di un buon uso della taglia in una seria caccia all’uomo.  Saper offrire una cifra congrua al momento opportuno, se… Continua a leggere

In realtà Salvini sta “vendendo” Durigon alla Meloni 

Torno a scrivere di Claudio Durigon e della sua passione per Arnaldo Mussolini da preferire al modello dei frugali e probi servitori dello Stato Falcone e Borsellino. Il fratello del Duce (e lo… Continua a leggere

La questione del Durigon va oltre l’antifascismo

Se si approccia la questione Claudio Durigon con sfumature di generico antifascismo, temo che si faccia solo un gran favore a Giorgia Meloni che, in generale in Italia e a Latina in particolare,… Continua a leggere

Astenersi dal rappacificarsi con i Talebani ma prepararsi ad affrontare il Dragone Rosso ormai tornato

La mia disistima per Giulio Andreotti ormai è nota. Eppure c’è una sua frase arguta a suo tempo detta che oggi andrebbe tenuta in debita considerazione rispetto agli avvenimenti geopolitici prossimi venturi: in… Continua a leggere

Riparte il Campionato di Calcio e mi torna in mente Luca Lanzalone

Il 13 giugno del 2018, gli investigatori (magistrati ed altri) decisero di colpire una sorta di cricca (i giornali così li appellarono), di potere e di affari, che si era organizzata intorno all’ipotesi… Continua a leggere

Marco Polo fu galeotto per la strana coppia Cesare Segre – Dante Vacchi

In queste ore ragiono con amici cari (in realtà sono anche compagni di un’avventura culturale e imprenditoriale in pieno sviluppo) dell’importanza che assume scegliersi un nome e, nel farlo, delinearsi quasi un destino.… Continua a leggere

La GlaxoSmithKline, la preveggenza e la strategia di marketing vincente 

La GlaxoSmithKline avanza sul terreno strategico dei vaccini senza i quali il futuro dell’Umanità è incertissimo.  Della GSK questo blog vi parla da anni e vi aveva anticipato, sin dal 2013, che il… Continua a leggere

Da Minniti e Buttafuoco alla guida di questa Med-Or (Leonardo) cosa ci si può aspettare?

La proprietà commutativa è valida, come certamente sapete dai banchi della scuola dell’obbligo, sia per le addizioni che per le moltiplicazioni. La regola della proprietà commutativa è infatti: cambiando l’ordine degli addendi dell’addizione… Continua a leggere

Carlo Palermo e il dietro le quinte della strage di Pizzolungo: armi e droga 

Il maestro Nicola Piovani rimane stupito, quasi incredulo, che dall’Afghanistan parta gran parte dell’oppio che poi, opportunamente raffinato, appesta il mondo civile (e ipocrita) occidentale. E si chiede, opportunamente, come sia possibile che… Continua a leggere

Il preveggente ambasciatore Ettore Sequi e la questione della fedeltà coniugale 

Quindi, se ho ben capito, l’ambasciatore Ettore Sequi, vera guida illuminata e preveggente della Farnesina, tanto che già 11 (undici) anni addietro aveva strumenti di intelligence che gli consentivano di parlarci dei talebani… Continua a leggere

il G7: dialogare con i talebani. Ovvero come mettere il rossetto ai maiali 

Preambolo Se volete accostarvi al tema drammatico dell‘Afganistan/Pakistan/India e cioè Cina (e non fare brutte figure scimmiottando qualche dilettante italiota), cominciate con spendere sacrosanti 14 euro per ordinare il libro di Steve Coll (una… Continua a leggere

Il COVID 19 non è la peste nera ma guai a sottovalutarlo

Come sostengo da anni (certamente da prima che scoppiasse la Pandemia del 2019-2020) un virus va affrontato con straordinaria intelligenza o se ne uscirà sconfitti. Non ci saranno le stragi dovute – nei… Continua a leggere

Gli Hazara ultimi tra gli ultimi

Proviamo a non arrenderci dopo la fine drammatica a Kabul e decidiamoci ad immaginare di avere schiena dritta sufficiente per non doverci affidare, per i prossimi vent’anni come è successo negli ultimi decenni,… Continua a leggere

Chi è Luca Meldolesi. Per me un ricordo indelebile

Luca Meldolesi appartiene alle persone che ho conosciuto e che, sin da giovanissimo, mi hanno culturalmente influenzato. Sono entrato nell’ultima fase della vita (altro non può essere se pure campassi venti anni ancora)… Continua a leggere

L’Afghanistan e la sua letteratura contemporanea

L’Afghanistan è, se lo si vuole vedere e sapere, anche cultura. Leggete e, cortesemente, riflettete, rifiutando ogni semplificazione.   “Mille splendidi soli“, di Khaled Hosseini è pubblicato in Italia dal 2018 e leggerlo… Continua a leggere

Chi si è arricchito con l’Afghanistan oltre che i narcotrafficanti?

Sento dire che l’Afghanistan torna indietro di venti anni. In che senso? Quando noi “occidentali” evoluti, propensi all’equità, difensori della democrazia siamo arrivati a Kabul quel popolo era tra i più poveri e i… Continua a leggere

Dopo le ciliegine gratificanti delle medaglie rimane il problema della torta

 Ricevo dall’amico Mario Soldaini e, grato della raffinata segnalazione, pubblico.Oreste Grani/Leo Rugens  DOPO TOKIO, LO SPORT ITALICO E L’ETERNA RICERCA DELL’ARCA PERDUTA Provate a fare una semplice ricerca, a capire con quale maglia… Continua a leggere

Oggi 13 agosto festa di Di-ana

Nell’antica Roma esistevano, come certamente sapete, le Feriae Augusti, cioè le feste di Augusto. In particolare la settimana centrale del mese era costellata di feste in onore di alcune divinità, tra cui Diana,… Continua a leggere

La giungla in cui viviamo e in cui troppi devono lavorare

Ogni anno, quando si arriva a ridosso delle notti di S. Lorenzo comincia questa rottura di coglioni dell’importanza o meno, della durata o meno, dell’intensità o meno della “caduta” delle stelle. Sapete che… Continua a leggere

Se fossi il generale Giuseppe Zafarana mi incazzerei di brutto

La questione di uno che non passa giorno senza che riesca a trovare le energie per fomentare odio da queste parti e che, se potesse, farebbe di tutto per cancellare dalla faccia della… Continua a leggere

Giovanni Malagò e il gruppo di pressione dell’Aniene  

E dopo Durigon (che va risolto perché come mi ero permesso di intuire l’affare si ingrossa), Draghi, se vuole durare, deve tenere a bada quel Giovanni Malagò a cui Alberto Statera non avrebbe… Continua a leggere

Draghi deve stare più attento o le “deleghe” le ritirano a lui. Quelli che gliele hanno affidate 

Gli ambienti internazionali massonici (chiamiamoli per convenzione così) che recentemente hanno ritenuto arrivato il tempo improcrastinabile di posizionare, a Palazzo Chigi, Mario Draghi per “trattenere l’Italia” nel circuito dei Paesi civili, se informati… Continua a leggere