Francesco I. Con questo nome ci aspettiamo più giustizia nella distribuzione delle ricchezze della chiesa.

Jorge Mario Bergoglio è Papa Francesco I, con il nome del Poverello d’Assisi. Un Papa gesuita, francescano per umile scelta.

Che la chiesa di Roma ritrovi la sua vocazione di povertà delle origini.

Il primo papa a cambiare nome fu San Pietro. Si chiamava in realtà Simone, figlio di Giovanni, era sposato e faceva il pescatore, ma Gesù gli disse: “Tu sei Pietro e su questa pietra fonderò la mia Chiesa”. Nessuno dei pontefici succedutisi fino ad oggi ha osato assumere il suo nome, come segno di umiltà. La scelta implicita nel nome di Francesco è una sfida coraggiosa nel segno della necessaria rigenerazione di una chiesa dal volto deturpato e che appare, oggi, con troppa cenere sopra la brace come il compianto gesuita Carlo Maria Martini amava ricordare. Da un gesuita ad un altro.

Oreste Grani

COSA C’È DA SPIARE IN VATICANO?