Chi fu il fondatore di Scientology L. Ron Hubbard e cosa sono i suoi seguaci

Chi abbia letto con un po’ di attenzione e serenità d’animo Il cimitero di Praga di U. Eco ha capito da un pezzo chi fosse il fondatore di Scientology, L.Ron Hubbard, per chi invece sia scettico pubblichiamo un paio di pagine del saggio di Peter Levenda, Satana e la svastica, Mondadori, tanto per dare un’idea.

FullSizeRender-7

IMG_4930 IMG_4931

Hubbard, ciò che si direbbe un agente d’influenza, è morto da un pezzo; non altrettanto i suoi seguaci, ai quali rendiamo il merito di essere riusciti a fare accreditare “Scientology” come una religione.

Certo è che l’immensa sede che è stata inaugurata, vuoi vedere che potrebbe spuntarne presto una anche a Roma, significa che qualcosa è avvenuto nella profonda coscienza del paese, un vuoto che i solerti hubbardiani hanno colto e che si propongono di colmare.

Chi e perché ha permesso tutto ciò? Chi controlla da oltre quarant’anni la penetrazione in Italia di questi soggetti?

Tante domande nessuna risposta? No, la risposta l’abbiamo chiara e più volte l’abbiamo scritta nel blog: è la “mancanza d’anima”.

A buon intenditor…

Dionisia

P.S. Serbo un ricordo affettuoso e qualcosa di più per un, ai tempi, giovanissimo amico futuro discepolo di Hubbard, il quale mi salvò la vita bloccando casualmente il mio passo su un marciapiede, giusto un istante prima che un grosso cacciavite rimbalzasse ai miei piedi precipitando dal settimo piano di un palazzo. Incontratolo, anni dopo, mi regalò copia della bibbia di Scientology che ho voluto riprodurre e che contiene anche preziosi consigli.

FullSizeRender-8