Camusso: la CGIL è vicina ai dipendenti di Forza Italia licenziati

Maria-Rosaria-Rossi

Maria Rosaria Rossi, la tesoriera che passerà alla storia per avere dato il via alla liquefazione di Forza Italia – finalmente.

Tesoriere Fi, via a licenziamento collettivo dipendenti

Con una lettera pubblicata sul sito del partito, l’amministratore unico di Forza Italia, Maria Rosaria Rossi, ha avviato la procedura per l’interruzione del rapporto di lavoro con il personale. “Conseguenza dell’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti”. Un anno fa licenziati 55 collaboratori

“Siamo vicini ai lavoratori presso la sede nazionale di Forza Italia a San Lorenzo in Lucina licenziati questa mattina 16.12” così si è espressa Susanna Camusso che esprime a nome della CGIL solidarietà per i 55 collaboratori cui si prospetta un amaro Natale.

“Gli abbiamo dato il culo” sbotta una collaboratrice di antica data “e non a chiacchiere, lo scriva pure”.

Rabbia e sgomento tra i fedelissimi che asserragliati nel bunker vedono precipitare la situazione.

“Da quando quella vajassa e Dudù stanno a palazzo Grazioli, il Boss [sic] è irriconoscibile” si lamenta un anziano collaboratore.

“Speriamo che la Camusso ci sostenga nei fatti e non a parole… se parlo io, se li portano via tutti, a cominciare da quel deficiente a Palazzo Chigi a quel macellaio toscano…” è lo sfogo amaro davanti a un caffè di un collaboratore della prima ora.

Berlusconi fa sapere che è amareggiato ma che una lombalgia terribile lo sta costringendo a letto da giorni e giorni.

“Fatti due conti, con gli emolumenti girati a zoccole e affini, avremmo campato per due generazioni” così conclude una ragioniera mentre una lacrima le riga la guancia e le scappa un insulto irripetibile alla volta di Maria Rosaria Rossi, la tesorira di Forza Italia che l’ha appena licenziata.

Buon Natale e Forza Italia

La redazione, vicina anch’essa ai lavoratori e alle loro famiglie.

Rossi